Calciomercato Napoli, De Laurentiis non aspetterà giugno per riscattare Anguissa

Dieci milioni sono già pronti per convincere il Fulham a concedere lo sconto sul diritto di riscatto di Anguissa fissato 5 milioni più in sù.

0

André Zambo Anguissa è di sicuro una delle note più liete di questo Napoli targato Spalletti. Il centrocampista del Fulham in appena sei gare di campionato e tre di Europa League ha già dimostrato di essere una pedina fondamentale dello scacchiere del tecnico toscano. Un impatto del genere non lo si vedeva da tempo in città ed è per questo che sempre più voci vorrebbero il riscatto del camerunense potrebbe arrivare con ben sei mesi di anticipo rispetto al termine estivo.

Forza, temperamento, buona lettura della gara e una propensione ad attaccare gli spazi da trequartista più che da mediano fanno di Anguissa uno dei giocatori rivelazione di questo inizio di campionato. Arrivato per non far rimpiangere Bakayoko, il venticinquenne di Youndé ha finito per eclissare di colpo l’attuale rossonero con prestazioni che fanno gridare all’incredibile.

Il fiuto di Giuntoli questa volta non avrebbe potuto essere più fortunato. Il giocatore africano è arrivato in prestito oneroso da 600 mila euro e un diritto di riscatto fissato ad appena 15 milioni. Una cifra che a rileggerla adesso, alla luce delle recenti prestazioni fa quasi ridere. Ecco perché De Laurentiis vorrebbe rompere gli indugi e saldare immediatamente la quota prevista per tesserarlo già a gennaio

A parlare del retroscena di mercato è la stessa Gazzetta dello Sport che nel pezzo odierno spiega “In pratica (De Laurentiis, NdR) pare si sia deciso a chiudere l’affare Anguissa con sei mesi di anticipo. Il presidente presenterà un’offerta al Fulham per accelerare il diritto di riscatto, fissato a 15 milioni per il prossimo giugno“.

De Laurentiis è convinto dell’operazione e cercherà di convincere il club inglese a riconoscergli uno sconto per il pagamento anticipato. La proprietà napoletana sarebbe disposta a pagare subito 10 milioni per definire il trasferimento a titolo definitivo. Certo, bisognerà capire le intenzioni del Fulham, la cui retrocessione in Championship ha creato non pochi problemi alle finanze del club. La possibilità di incassare denaro contante potrebbe soltanto far bene alle su casse“, conclude la Gazzetta.