Calciomercato Napoli, De Paul costa tanto ma non tramonta il sogno di vederlo in azzurro

Rodrigo De Paul potrebbe essere il nuovo rinforzo azzurro della campagna estiva di calciomercato. Dal talento e dalla tecnica sopraffina, l'argentino dell'Udinese potrebbe addirittura prendere il posto in squadra di Lorenzo Insigne, sempre più vicino al divorzio.

0
de Paul, inter, udinese
Rodrigo De Paul. Fonte Youtube

Il Napoli non vuole rinunciare al fantasista argentino Rodrigo De Paul, anzi rilancia per l’acquisto del giocatore dell’Udinese già in estate. Il club partenopeo è da mesi alla ricerca di un uomo in grado di garantire giocate a sorpresa e alto rendimento. Giuntoli è convinto della scelta e si metterà subito alla ricerca dell’affare proprio con la formazione friulana.

Rodrigo De Paul è l’uomo del momento. Il suo ciclo all’Udinese è da considerarsi terminato e ora il dieci sudamericano è alla ricerca di una nuova avventura. Il Napoli, a tal proposito, sarebbe pronto ad investire sul giocatore alle cui calcagna aleggia da tempo anche lo spettro del Milan di Pioli.

L’Udinese, si sa, è market costoso e soltanto in pochi possono davvero avvicinarsi ai tesori di patron Pozzo senza rimanere scottati. Eppure il Napoli avrebbe deciso di sfidare il muro eretto dai friulani attorno al proprio gioiello intensificando i contatti e preparando l’offerta da presentare in estate. D’altronde sono stati tanti i colpi messi a segno dagli azzurri proprio con la controparte bianconera a partire da Quagliarella, fino ad Allan e Meret.

Secondo il quotidiano “Il Mattino“, infatti, l’Udinese avrebbe fissato il prezzo della cessione in 40 milioni di euro. Una cifra difficile da mettere insieme in un momento di crisi finanziaria come quello che stiamo vivendo. Nonostante ciò il Napoli non si sarebbe tirato indietro e spera di riuscire a racimolare quanto richiesto preparandosi ad imbastire diversi affari in uscita.

Il più gettonato a perdere il posto in squadra sarebbe, clamorosamente secondo alcuni rumor Lorenzo Insigne. Le difficoltà legate al rinnovo aprono ad un divorzio in estate col Milan pronto a piazzare la zampata.