Calciomercato Napoli, due acquisti per spiccare il volo ma Emerson, Depay e Calhanoglu costano troppo

Il Napoli investirà su giovani dal futuro assicurato. Sfumati i sogni Emerson Palmieri, Calhanoglu e Depay. Il loro stipendio non è compatibile con le finanze partenopee.

0
Emerson Palmieri, fonte Di @cfcunofficial (Chelsea Debs) London from London, UK - Chelsea 4 Hull 0, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66555883
Emerson Palmieri, fonte Di @cfcunofficial (Chelsea Debs) London from London, UK - Chelsea 4 Hull 0, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66555883

Il Napoli, seppur in piena corsa Champions, è già mentalmente proiettato alla fine di questo campionato con un mercato che si annuncia di altissimo livello. Il probabile nuovo allenatore – Luciano Spalletti – d’altronde è stato molto chiaro a proposito. I miracoli non esistono e se si vuole tornare a vincere qualcosa servirà impegnarsi per portare in squadra i profili giusti.

A parlare delle ultime indiscrezioni di mercato del Napoli è Luca Marchetti, esperto di trattative che intervenuto ai microfoni di Radio Marte ha dichiarato: “Il Napoli comprerà solo se necessario. Serviranno difensori, ad esempio. Nikola Maksimovic andrà via, quindi bisognerà acquistare un nuovo centrale. Non sappiamo i nomi, per adesso, ma possiamo dire che si dovrà comprare in quella zona di campo. Un centrale ed anche un terzino: ne servono due. Gli obiettivi sono questi. Se vai via anche un altro centrale, gli acquisti potranno passare a tre.

I nomi candidati per la retroguardia azzurra sono tanti anche se ultimamente quelli che hanno staccato tutti gli altri sono quelli di Francisco Montero e Sivert Heggheim Mannsverk. Sfumati, stando a quanto riporta il cronista Marchetti, gli arrivi di giocatori già affermati ma dall’ingaggio fuori budget.

A finire sotto la lente di ingrandimento è Emerson Palmieri, italo-brasiliano e freccia mancina del Chelsea. A tal proposito Marchetti spiega: “L’esterno del Chelsea è molto apprezzato dalla dirigenza del club partenopeo. Tuttavia, nel suo caso, può esserci un problema di ingaggio, perché costa troppo. Prima di parlare di nuovi arrivi, bisogna capire come funzionerà, in estate, per stipendi molto onerosi. Finora, a ben vedere, elevate richieste di ingaggio non sono state recepite da nessuno, in Europa. L’unico ad aver trovato squadra ad un super stipendio, d’altronde, è David Alaba, che andrà al Real Madrid”.

Sulla scia di Emerson anche Hakan Calhanoglu e Memphis Depay, a lungo seguiti dal Napoli ma fuori dai parametri imposti da De Laurentiis quanto a stipendio annuo. “Memphis Depay e Hakan Calhanoglu sono due occasioni di mercato a parametro zero che il Napoli potrebbe cogliere? No, non è così. L’olandese è fortissimo e tratta con il Barcellona. Guadagna molto. Il turco del Milan può fare il vice di Piotr Zielinski? No, per questioni di costi. Calhanoglu ha chiesto tanto al Milan, che ha rifiutato pur avendo una media stipendi più alta del Napoli. Parliamo di 6 milioni annui: una cifra troppo alta”, conclude Marchetti.