Calciomercato Napoli, è derby con l’ex Ancelotti per Lucas Vazquez

0
Lucas Vazquez, fonte By Ruben Ortega - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48370883
Lucas Vazquez, fonte By Ruben Ortega - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48370883

La notizia arriva all’improvviso e potrebbe davvero rappresentare uno dei più incredibili rumor di mercato degli ultimi anni dalle parti di Castel Volturno. Il Napoli rompe gli indugi e si iscrive alla corsa per l’ala destra del Real Madrid, Lucas Vazquez. L’entusiasmo è alle stelle nel club perché, nonostante i risultati non certo esaltanti, il progetto della società sembrerebbe ripartire da uno dei calciatori più talentuosi del panorama europeo.

Lucas Vazquez è l’uomo su cui mezza Europa sta puntando gli occhi. Il laterale dei blancos a giugno andrà in scadenza di contratto e potrà essere tesserato al costo del solo stipendio. Un’occasione fantastica per un giocatore in grado di garantire il tanto atteso salto di qualità.

Il Napoli lo segue da tempo e una volta compresa la volontà del Real Madrid di non rinnovare il contratto non ci ha pensato due volte nel tuffarsi a capofitto nell’affare. Uscirne vincitore non sarà facile soprattutto per la concorrenza spasmodica di almeno un paio di spagnole e del grande ex Ancelotti, ora tecnico dell’Everton.

Secondo il portale sportivo spagnolo “TodoFichajes“, infatti, ci sarebbe sul giocatore la presenza fortissima di Siviglia e Valencia. Eppure le quotazioni del Napoli sembrerebbero non risentire dell’interesse delle due squadra iberiche. La normativa fiscale italiana aiuterebbe i partenopei a strappare il sì di Vazquez con maggiore facilità.

L’arrivo di Vazquez sarebbe comunque possibile soltanto se da qui a giugno il Napoli riuscirà ad abbassare sensibilmente il suo già ingombrante monte ingaggi. Il canterano è lontano dagli stipendi faraonici delle stelle delle merengues, ma garantirgli un contratto da almeno 4 milioni di euro l’anno non sarà facile a causa del periodo tutt’altro che florido che stiamo vivendo.