Calciomercato Napoli, è Grillitsch il preferito per sostituire Bakayoko!

Il Napoli saluta Bakayoko. La richiesta di un rinnovo del prestito è stata bocciata dal Chelsea. Al suo posto potrebbe arrivare Grillitsch, grande protagonista della mediana austriaca proprio contro gli azzurri di Mancini.

0
Lite tra Gattuso e Bakayoko durante Milan-Bologna. Font. foto Instagram

Il Napoli non cercherà in alcun modo di trattenere il centrocampista franco-ivoriano Tiemoué Bakayoko. Le richieste del Chelsea per il proprio tesserato rimangono inaccessibili per le fragili casse dl club azzurro che aveva proposto ai londinesi un accordo per allungare di un ulteriore anno il prestito ottenuto la scorsa estate. Proposta ritenuta inaccettabile dai blues che vedranno rientrare il giocatore a casa per la terza volta consecutiva in altrettante stagioni.

Il Napoli comunque non pare essersi perso d’animo e per accontentare mister Spalletti, che chiede a gran voce un corazziere in mezzo al campo, avrebbe già trovato il degno sostituto di Bakayoko. Si tratterebbe dell’austriaco Florian Grillitsch, ventiseienne dell’Hoffenheim, con un contratto in scadenza a giugno 2022.

Il giocatore, che ha affrontato con la sua nazionale l’Italia nello scorso ottavo degli Europei ha dato grande prova di sé e gli occhi di Giuntoli non hanno potuto non notarlo nell’organizzatissimo reparto mediano austriaco.

Dotato di un fisico imponente e degli ottimi tempi di gioco e d’inserimento, Grillitsch è il giocatore che andrebbe a completare in maniera eccelsa un centrocampo in cui a farla da padrone c’è la tecnica ma con grosse lacune strutturali.

La Gazzetta dello Sport addirittura parla di una trattativa in stato piuttosto avanzato e che potrebbe chiudersi relativamente in fretta. Per il suo cartellino, l’Hoffenheim chiede non meno di 20 milioni di euro. Tuttavia la volontà del giocatore di mettersi alla prova in club più prestigioso e un contratto con poche chance di rinnovo porterebbero ad una fumata bianca ben al di sotto della soglia dei 15 milioni. De Laurentiis riflette. L’accelerata decisiva potrebbe arrivare già nella prossima settimana.