Calciomercato Napoli, l’AS rassicura:”Il napoli può soffiare un obiettivo alla Lazio di Sarri”

0
Alejandro Grimaldo
Fonte foto: Di Clément Bucco-Lechat - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=34746317

Gli ultimi due anni sono stati particolari per il mondo del calcio. In primis, il Covid-19 ha messo in grossa difficoltà molte top squadre europee. Inoltre anche altre vicende, sommate alla pandemia, hanno ridimensionato grandi società: ad esempio il Benfica. Lo storico club di Lisbona, non vince dal 1993 il campionato nazionale, anche se ha sempre lottato per il titolo finale, arrivando spesso o 2° o 3°. A livello europeo, le aquile, in questo decennio, hanno ottenuto risultati importanti, soprattutto in Europa League con due finali raggiunte (ma perse entrambe). Ora però, la società vive una situazione molto particolare.

Lo scorso anno la squadra è arrivata terza, a -9 dalla vetta, mentre in Europa, i risultati sono stati deludenti (eliminati dal terzo turno preliminare in Champions, e ai sedicesimi in Europa League). In più la squadra portoghese sta subendo una vera e propria crisi istituzionale: il 14 luglio il presidente del club Luis Felipe Vieira è stato arrestato per frode fiscale e riciclaggio di denaro. Ciò ha comportato un crollo del titolo del club nella borsa. Per questo motivo, il Benfica sta cercando di vendere qualche prezzo più pregiato per ristabilire la situazione finanziaria.

Dopo aver giò ceduto Nuno Tavares all’Arsenal, un altro che potrebbe partire  è Alejandro Grimaldo: terzino sinistro, molto bravo in fase di proiezione offensiva, soprattutto nel servire assist. Basti pensare che in 201 presenze con la squadra portoghese, ha servito 41 assist totali. Secondo quanto riporta la testata giornalistica AS, due società italiane sono interessate al giocatore: Lazio e Napoli. Lo stesso Shaktar Donetsk di Roberto De Zerbi, è sulle tracce del difensore.

Il Benfica comunque chiede almeno un cifra di 20 milioni, per il classe 1995 (compirà 26 anni a settembre). A Maurizio Sarri piace molto il giocatore, vista anche la carenza di giocatori su quella zona di campo. Stessa identica situazione per Luciano Spalletti, ma il Napoli, in questo momento non può permettersi di spendere la cifra richiesta dal club lusitano. Serviranno per forza delle cessioni.

Il giocatore in passato è stato vicino al club partenoepo, ma la trattativa non si è mai concretizzata. Ad oggi oltre ad un semplice interesse, non c’è null’altro. Sembra proprio che la sfida per il terzino mancino sia solo tra la Lazio e lo Shaktar. Almeno che, d.s. Giuntoli e il patron De Laurentiis non riescano a cedere la maggior parte degli esuberi come  Sebastiano Luperto, Gianluca Gaetano e Gennaro Tutino, mentre Ciciretti e Contini sono vicini all’addio.