Calciomercato Napoli, Mario Rui ai saluti: per la fascia si punta su Emerson Palmieri

0
Emerson Palmieri, fonte Di @cfcunofficial (Chelsea Debs) London from London, UK - Chelsea 4 Hull 0, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66555883
Emerson Palmieri, fonte Di @cfcunofficial (Chelsea Debs) London from London, UK - Chelsea 4 Hull 0, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66555883

Il Napoli apre clamorosamente alla cessione, nella prossima finestra di mercato, di Mario Rui. Il laterale sinistro portoghese sarà sacrificato per tentare l’assalto definitivo ad un vecchio pallino di Giuntoli, Emerson Palmieri. Il giocatore del Chelsea sarà, con ogni probabilità, il primo importante rinforzo della campagna acquisti invernale. Il tutto per la gioia di Gattuso e del pubblico partenopeo.

Mario Rui, un po’ a sorpresa, diventa l’uomo-mercato del Napoli che spera dalla sua cessione di riuscire a racimolare quanto necessario per l’arrivo di Emerson Palmieri. Una indiscrezione che prende in contropiede l’intera comunità sportiva che invece aveva indicato in Ghoulam il prossimo a fare le valige dal ritiro azzurro. L’uscita di scena dell’algerino sarebbe comunque tutt’altro che rimandata.

A parlare del clamoroso rumor di mercato è stata la testata La Repubblica dichiarando: “Senza una cessione, è impossibile pensare ad un nuovo innesto. In uscita ci sono Ghoulam e Malcuit. Il Napoli ascolterebbe eventuali proposte pure per Mario Rui: il portoghese ha appena rinnovato, ma il suo rendimento è stato caratterizzato da alti e bassi ed è stato spedito pure in tribuna da Gattuso nel match contro il Bologna. Difficile, invece, che possa andar via Hysaj: tra sei mesi gli scadrà il contratto e senza rinnovo potrà scegliere una nuova destinazione con maggiore tranquillità. Un vero e proprio gioco ad incastri, solo così è possibile far partire l’assalto ad Emerson Palmieri”.

Una cessione, quella di Mario Rui, legata dunque a due fattori fondamentali. Il primo sarebbe quello del rendimento poco entusiasmante del ventinovenne di scuola Sporting Lisbona. Il secondo invece sarebbe di mera opportunità per tentare l’assalto all’italo-brasiliano da tempo inseguito anche da Inter e Juventus.

Si preannuncia un inizio di nuovo anno col botto per il Napoli, al centro di diversi movimenti di mercato. Una vera e propria rivoluzione di gennaio che potrebbe riguardare almeno 6-7 giocatori della rosa. Il tutto per permettere agli azzurri di rimontare con rinnovato entusiasmo in campionato e regalare a Gattuso un gruppo pronto ad affrontare anche le sfide più complicate.