Calciomercato, Napoli-Morata si può fare ma a certe condizioni

0
Álvaro Morata, fonte Di Кирилл Венедиктов - https://www.soccer0010.com/galery/1022983/photo/691940, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=64072895
Álvaro Morata, fonte Di Кирилл Венедиктов - https://www.soccer0010.com/galery/1022983/photo/691940, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=64072895

“Cercato dal Napoli? Hanno parlato con il mio agente ma non sarei mai andato là per orgoglio e per rispetto della Juve che considero la mia seconda famiglia”. Sono trascorsi quasi 2 anni (14 settembre 2016) dalle parole che Alvaro Morata pronunciò a ‘Premium Champions’ dopo il gol vittoria siglato al 94′ contro lo Sporting Lisbona nella massima competizione europea edizione 2016/17. Ma, si sa, nel calcio tutto cambia più o meno abbastanza velocemente.

Sì, perché con l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, gli spazi per l’arrivo dell’attaccante spagnolo, che ha già militato a Torino, si riducono ulteriormente. Questo fa sì che si possano inserire nella trattativa anche altre squadre, tra cui il Napoli targato Ancelotti. De Laurentiis vorrebbe portare un top player sotto il Vesuvio e il nome dell’attaccante del Chelsea (ironia della sorte, sarebbe allenato da Maurizio Sarri) si fa sempre più insistente. Ormai, le parole che vi abbiamo ricordato a inizio articolo sono datate e lo spagnolo non sarebbe più così restìo a vestire, in Italia, una maglia diversa dal bianconero. Però, nel caso di un suo arrivo, uno tra Mertens e Milik dovrà essere giocoforza ceduto in modo da non creare malumori nello spogliatoio e far rientrare il presidente azzurro dell’investimento.