Calciomercato Napoli, occhi su due gioielli portoghesi ma il prezzo è già altissimo

0
ADL
Aurelio De Laurentiis, foto di flickr.com

Il Napoli sonda il mercato alla ricerca di giocatori pronti da inserire fin da subito nella formazione di Gattuso ma anche per atleti dalle prospettive più che rosee. Questa volta pare proprio che l’occhio attento di Giuntoli si sia posato su due gioiellini portoghesi, uniti nel nome (entrambi si chiamano “Nuno”) ma divisi dai colori.

Infatti, mentre il primo difende fin dall’adolescenza i colori del Benfica, l’altro invece sarebbe il fiore all’occhiello della primavera dello Sporting Lisbona. Nuno Tavares e Nuno Mendes sono il nuovo che avanza tra i lusitani, due ragazzi classe 2000 che sicuramente faranno molto parlare di loro e che, a quanto pare, sono già finiti nel mirino delle big d’Europa.

Nuno Tavares è un esterno a tutta fascia sinistra capace di giocare sia da terzino che da centrocampista laterale. Il Benfica lo coccola affettuosamente fin dalle giovanili e ora, a soli vent’anni, lo considera già alla stregua di un veterano del club. Finora ha infatti disputato ben 16 incontri in cui si è distinto per senso della posizione e doti atletiche fuori dal comune. Il suo valore nel giro di qualche mese è quasi decuplicato e non sarà facile per il Napoli intavolare una trattativa se non a cifre superiori ai 20 milioni di euro.

Eppure c’è chi può fare di meglio. E’ il caso di Nuno Mendes, anch’egli esterno sinistro ma con due primavere in meno sulla carta di identità. Considerato già oggi uno dei migliori interpreti del ruolo, il lusitano nel giro di pochi mesi ha visto la sua clausola rescissoria passare da 45 a 70 milioni di euro. Una valutazione spaventosa e che potrebbe ancora continuare a crescere da qui all’estate.

Non è un caso che su di lui siano piombati come falchi le grandi di Spagna e Inghilterra che per il ragazzo di Sintra farebbero follie. Nonostante l’asticella fissata a 70 milioni di euro, per colpa della crisi si presume che una offerta attorno ai 50 milioni possa bastare per ottenere il sì dello Sporting. L’unico aiuto alla causa partenopea sarebbe la norma varata dal decreto “Rilancio” che permette una condizione fiscale agevolata per chi viene a giocare dall’estero in Italia. Toccherà poi al Napoli riuscire a piazzare l’offerta giusta per l’incredibile colpaccio di mercato.