Calciomercato Napoli, pronte 5 cessioni

0
Bargiggia
Wikipedia

I due consecutivi mancati accessi in Champions, sommati alla crisi economica del Covid-19 che ha colpito anche il mondo del calcio, hanno dato come risultato una pesante stagnazione economica nelle casse del Napoli. Questo ha causato un parziale blocco del calciomercato in casa azzurra: nelle ultime sessioni di mercato, gli unici acquisti sono stati Zambo Anguissa e Alex Tuanzebe, entrambi arrivati in prestito gratuito.

Per questo motivo, l’obiettivo di De Laurentiis sarà quello di raggiungere nuovamente un pareggio di bilancio e risanare definitivamente i conti. Sicuramente la qualificazione per la prossima Champions e i soldi incassati di ciò saranno una grossa mano in questo senso, ma non basterà.

Secondo La Repubblica, l’idea di De Laurentiis è quella di incassare almeno 200 milioni di euro tra cessioni e qualificazione Champions League: quest’ultima è stata già ottenuta matematicamente e l’incasso corrisponde a 50 milioni. Il resto dovrà provenire dalle cessioni.

Il quotidiano con sede a Roma, ha indicato  5 nomi che potrebbero far ottenere questo guadagno: “Per Osimhen si è già fatto avanti il Manchester United con un’offerta di 100 milioni tondi, su Zielinski ha chiesto informazioni il Bayern, su Fabián il Real. Nemmeno Koulibaly e Lozano sono intoccabili e dalle partenze illustri il club azzurro può incassare un tesoro, da reinvestire solo parzialmente nel mercato. Perché la proprietà è mettere al sicuro i conti.”

In tal senso farà di certo comodo alla dirigenza azzurra l’addio ormai certo di Lorenzo Insigne, promesso sposo del Toronto, visto il suo elevate ingaggio. A ciò c’è da aggiungere anche la partenza di Ghoulam, anche lui in scadenza, mentre saranno da valutare i casi di Mertens e Mario Rui.