Calciomercato Napoli: si guarda al futuro

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Una stagione di troppi bassi e pochi alti, con un cambio in panchina che non avveniva dalla stagione 2009/2010 e che ha ripagato per metà la scelta di De Laurentiis di rimpiazzare Ancelotti con Gattuso. Ora l’interesse è decisamente al mercato estivo, necessario per dare morale e qualità alla rosa.

Si pesca in Francia per il centrocampo partenopeo

Sicuramente, del ventennio del presidente Aurelio De Laurentiis, la stagione 2019/2020 è fra le più anonime, nonostante la squadra di Gattuso sia ancora in corsa per gli ottavi di Champions League che l’hanno vista pareggiare in casa contro il Barcellona di Leo Messi nella gara d’andata al San Paolo per 1-1 con reti di Mertens per i campani e Griezmann per i catalani. Proprio la competizione europea e la Coppa Italia sono le uniche “ragioni” della stagione per la squadra di De Laurentiis. Ormai lontana dalla zona Champions come confermano addetti ai lavori, esperti e bookmaker consultabili online come Betfair che offre le migliori quote sul calcio, si evince che la risalita in Serie A per un posto che valga la qualificazione nella massima competizione europea è più che ardua: Atalanta e Roma sembrano avere più continuità e solidità rispetto ai partenopei. Uno dei nomi più gettonati per il mercato del Napoli, con l’obiettivo di aumentare la qualità in un reparto che quest’anno ha deluso e non poco, è Baptiste Santamaria, dal valore pari a 9 milioni di euro, 25 anni e piedi buoni, tanto buoni da attirare l’interesse di Fiorentina, Siviglia e Villareal.

Cucurella e Jovic per l’attacco, ma il sogno è Boga

Le voci di corridoio legate ai possibili addii di calciatori in scadenza di contratto come Mertens e Callejon e la parziale “bocciatura” di Lozano, hanno spinto Giuntoli e tutto lo staff di De Laurentiis a guardarsi attorno per aggiungere valore all’attacco del Napoli. Fra tutti i nomi fatti ne spiccano due, che sembrerebbero essere i veri obiettivi estivi per i partenopei e questi sono il giovane talento del Real Madrid Jovic e Marc Cucurella, attualmente al Getafe, ma con un passato al Barcellona. In particolare Cucurella, ventuno anni e dotato di gran corsa e qualità, è stato inquadrato in quanto ricorda un “Callejon” mancino, abile a fare quasi tutto sulla fascia sinistra. Discorso leggermente diverso quello per arrivare a Luka Jovic: il giovane attaccante serbo classe ‘97, avendo trovato poco spazio è assolutamente intenzionato a lasciare Madrid se Zidane sarà riconfermato alla guida dei “blancos” per la prossima stagione, come fa sapere il suo procuratore, e ha felicemente accolto le lusinghe del Napoli. Ma il club del capoluogo campano non è nelle condizioni di attendere e, oltre all’arrivo di Petagna verso la fine di questa stagione, si sta sondando anche Sardar Azmoun, iraniano in forza allo Zenit San Pietroburgo. Il calciatore soprannominato il “Messi iraniano”, non è propriamente un goleador, anche se ha dei margini di crescita notevoli, data la giovane età; il prezzo è abbordabile e si aggira sui 18 milioni di euro. Un ultimo nome sta cominciando a circolare nei pressi di Castel Volturno ed è quello dell’esterno tutto dribbling e sprint del Sassuolo Jeremie Boga, inseguito da mezza Serie A: il Napoli ha già offerto 20 milioni di euro, ma deve attendere la decisione del Chelsea, che potrebbe riacquistare il calciatore.

Non si può dire che la società di De Laurentiis non sia attiva sul mercato; approfittando anche della pausa forzata del calcio europeo, Giuntoli e il suo entourage stanno facendo il possibile per regalare a Gattuso una rosa ancora più competitiva per l’anno prossimo. L’augurio di molti tifosi del Napoli è che si faccia un ulteriore sforzo per trattenere i “senatori” ai quali la tifoseria è legatissima, uno su tutti “Ciro” Mertens.