Calciomercato, tra acquisti e cessioni, il Napoli è in passivo di 70 milioni

0
De Laurentiis
Fonte foto: Di Gino pilotino - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=65618643

Per chi ha sempre definito “pappone” il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, la sessione di calciomercato che si è appena conclusa potrebbe fargli cambiare idea. ‘Il Mattino’, infatti, ha rivelato alcuni dati molto interessanti.

Il club azzurro, tra acquisti e cessioni ha chiuso la sessione estiva del calciomercato con un passivo di ben 70 milioni, se si includono anche i 22 milioni per il riscatto di Meret. Se si volessero escludere, sarebbe comunque un -48.


Il Napoli si piazza all’undicesimo tra le squadre dal passivo più elevato e ha contributo a una buona fetta dell’intera Serie A che ha raggiunto un volume d’affari assolutamente ragguardevole, piazzandosi al terzo posto.

Con 1,1 miliardi di euro il nostro campionato si piazza sul gradino più basso del podio dietro alla Premier League (un miliardo e mezzo) e la Liga spagnola (un miliardo e trecento milioni). In serie A chi ha chiuso con il rosso ‘più acceso’?

L’Inter di Conte e Marotta con un -105 milioni, frutto degli arrivi di Lukaku, Sensi, Barella e così via. Un volume d’affari di tutto rispetto che dimostrano come la serie A abbia finalmente di nuovo acquistato un certo appeal.