sabato, Maggio 25, 2024
HomeCronacaCalizzano: il ritorno dell'apartheid

Calizzano: il ritorno dell’apartheid

In un piccolo comune della Liguria, Calizzano, il sindaco in carica proclama un’ordinanza contro tutti gli immigrati. Non sono ben accetti sugli autobus. Motivo? A parer loro, molestano le ragazzine che prendono l’autobus per andare a scuola. Ecco che molti politici si schierano a favore o contro il sindaco: Pierangelo Olivierisindaco calizzano

In questi momenti si alternano titoli ed opinioni contrastanti tanto che la capogruppo del Pd in Regione Raffaella Paita ha dichiarato: “la decisione del sindaco di far viaggiare studenti e migranti su autobus diversi è indegna e ha ragione chi parla di apartheid”. C’è, invece, chi dichiara che il comune di Calizzano è da sempre uno dei migliori nell’accogliere gli immigrati. A dirlo è Paolo Pezzana (coordinatore della Commissione Immigrazione di Anci Liguria) attraverso queste parole: “Calizzano è sempre stato un Comune virtuoso, tra i primi a rendersi disponibile ad accogliere e integrare i migranti, distintosi per questo anche a livello nazionale con premi e riconoscimenti”. Fatto è che, al momento, sembra essere tornati indietro nel tempo con episodi spiacevoli che riaccendono ferite che l’essere umano, evidentemente, ancora non ha imparato a capire.

Il caos creato dalla decisione del sindaco è giunto fino ai piani alti della Prefettura di Savona che mediante la figura istituzionale di Giorgio Manari ha evidenziato le scarse risorse materiali nel settore dei mezzi di trasporto. Si è invitato, quindi, i gestori della società di trasporto pubblico locale di fornire altri autobus in modo da poter garantire un servizio migliore per tutti. A questo punto, non sappiamo se questa polemica razziale verrà cavalcata da altri ma si resta ad attendere aggiornamenti.

 

 

Alessandra De Vincenzo
Alessandra De Vincenzohttps://devincwriting.wordpress.com/
"Scrivo di tutto perché osservo ciò che mi è intorno".
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME