Campania, firmata la nuova ordinanza: da domani via al coprifuoco dalle 23 alle 5 di mattina

Vietati inoltre gli spostamenti tra province all'interno del territorio campano

0
Foto di Google Contrassegnata per essere riutilizzata

Già qualche giorno fa il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca aveva anticipato che a partire da domani, venerdì 23 ottobre, sarebbe entrata in vigore la regola che prevede il coprifuoco a partire dalle 23 alle 5 del giorno seguente.

Ebbene adesso è ufficiale. De Luca, infatti, qualche ora fa ha firmato l’ordinanza n. 83 del 22 ottobre 2020 secondo la quale a partire da domani “è fatto obbligo di chiusura di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle ore 23.00 alle ore 5.00 del giorno successivo; gli avventori degli esercizi di svolgimento delle attività indicate al primo periodo sono tenuti a rientrare al proprio domicilio, dimora o residenza entro le ore 23,30″.

Inoltre, come ulteriormente citato all’interno del documento “dalle ore 23,00 alle ore 5.00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute; è sempre consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro”.

Ma le limitazioni non sono finite qua; a partire da domani, infatti, non saranno all’interno del territorio campano consentiti gli spostamenti verso altre province diverse da quella di domicilio, dimora o residenza. Sono consentiti “limitatamente al diretto interessato nonché ad accompagnatore, ove necessario, esclusivamente spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, familiari, scolastiche, di formazione o socio-assistenziali ovvero situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute. E’ in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro”.

Per spostarsi al di fuori dei limiti sia di luogo che di tempo previsti dall’ordinanza, dunque, sarà di nuovo necessaria l’autocertificazione. Tuttavia, qualora non se ne fosse in possesso al momento del controllo da parte delle forze dell’ordine, queste ultime provvederanno a fornirla all’interessato, che provvederà a compilarla sul momento.