Campania, il chiarimento di De Luca su matrimoni e e cerimonie

Il governatore De Luca ha chiarito la sua posizione in merito a matrimoni e cerimonie

0
Fonte: Wikipedia. Foto di Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

In queste settimane, il governo si è espresso più volte sulle regole da mettere in pratica per celebrare matrimoni o altre cerimonie. Nello specifico, si potrà festeggiare questi eventi ma solo con il green pass (che attesta per l’appunto la somministrazione del vaccino) o tramite tampone negativo.

Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, si è espresso in merito a matrimoni e cerimonie, chiarendo la sua posizione.

LE PAROLE DELLA REGIONE – De Luca aveva spiegato di avere “un problema con i matrimoni: abbiamo fatto accordo con gli operatori alberghieri e approvato un protocollo per la sicurezza.

È intervenuto il Cts che ha fatto altre prescrizioni e ha fissato un numero delle presenze nelle cerimonie e nell’ambito esterno delle strutture. Da metà giugno partiranno i matrimoni così come previsto dal decreto del Governo”. Queste le parole del governatore.

Così è arrivato il chiarimento della Regione: “Alla stregua dei provvedimenti ad oggi vigenti, negli esercizi di ristorazione risulta consentito accogliere commensali, anche provenienti dalla medesima cerimonia civile o religiosa, con obbligo di assicurare il rispetto delle misure di sicurezza e prevenzione previste per le attività di ristorazione, di cui al protocollo di settore approvato con DPCM 2 marzo 2021 e ss.mm.ii., assicurando che siano evitate forme non consentite di aggregazione tra i commensali dei diversi tavoli ed evitando ogni forma di assembramento, al chiuso o all’aperto”.