Campania, la nuova ordinanza di De Luca: “Non solo coprifuoco, vietati anche spostamenti interprovinciali”

0
Fonte: Ansa

La Campania, insieme alla Lombardia, è la regione in cui il Covid è tornato in maniera più aggressiva. Per questo motivo, il presidente Vincenzo De Luca ha annunciato il coprifuoco che inizierà da venerdì 23 ottobre: “Volevamo partire dall’ultimo week end di ottobre ma partiamo ora. Si interrompono le attività e la mobilità alle 23 per contenere l’onda di contagio. Alle 23 da venerdì si chiude tutto anche in Campania come si è chiesto anche in Lombardia“.

Il coprifuoco sarà una vera e propria mazzata per numerose attività quali bar, pub e ristoranti, i quali ora rischiano seriamente di chiudere definitivamente la loro impresa.

Non bastasse, il governatore della Campania, nell’ordinanza numero 82, vieterà anche gli spostamenti interprovinciali: “Infine per contrastare assembramenti e ridurre comunque la mobilità, l’Ordinanza prevederà la limitazione degli spostamenti interprovinciali, se non giustificati, previa autocertificazione, da motivi di lavoro, sanitari, scolastici, socio-assistenziali, approvvigionamento di beni essenziali“.

Con queste decisioni, Vincenzo De Luca punta ad appiattire la curva dei contagi che, in Campania, hanno raggiunto numeri davvero molto importanti. Dopo mesi, quindi, ritornerà l’autocertificazione.

Tutto questo per evitare un lockdown generalizzato dell’intera regione. L’obiettivo, anche del Governo, è quello di procedere solo a lockdown circoscritti nelle situazioni di maggiore necessità.