Campania, la Protezione civile dirama l’allerta meteo: ecco cosa ci aspetta nelle prossime ore

0
Fonte: Pixabay. Foto di Google immagini contrassegnate per essere utilizzate.

Sarà una befana all’insegna del gelo. Nelle ultime ore, la Protezione Civile della Regione Campania ha diramato un’allerta meteo che ha validità dalle ore 12 di oggi, fino alle ore 18 di domani 6 gennaio 2020. La Protezione Civile avverte che ci saranno venti forti, mare agitato e gelate. Le temperature scenderanno in modo drastico sulle regioni del Centro-Sud con possibilità di neve e gelo anche in Campania.

L’Amministrazione comunale ha disposto la chiusura del parchi per il periodo dell’allerta meteo. Secondo gli esperti, infatti, con l’avvento della Befana arriveranno anche dei venti provenienti dalla Russia. Le zone maggiormente esposte saranno ancora una volta le regioni del Centro e Sud Italia.

Questa volta, però, a differenza di qualche settimana fa, potrebbe arrivare anche la neve a quote molto basse. Le ultime previsioni, infatti, non mentono. L’arrivo dell’Anticiclone russo potrebbe portare la neve anche a Napoli. Per la città partenopea si tratta di un fenomeno insolito e i fiocchi potrebbero cadere anche a bassa quota.

Le temperature inizieranno a calare durante la notte tra domenica e lunedì. Dal pomeriggio/sera di domenica, infatti, le correnti gelide hanno cambiato lo scenario circostante. Nonostante le temperature gelide, però, durante il giorno il Sole continuerà a farci compagnia e rendere le giornate leggermente più calde.
Durante la notte e la mattina, invece, il termometro scenderà al di sotto dello zero con possibilità di neve non solo in Campania ma anche in Puglia, Basilicata, Umbria e Marche.