Campania presto in zona gialla, De Luca già pensa a ordinanza restrittiva: rischio zona arancione fino a maggio?

0
Fonte: Wikipedia Commons

Le festività natalizie sono ormai giunte alla conclusione. Nonostante le restrizioni imposte da parte del Governo, l’indice di trasmissibilità del Coronavirus è salito ed ora si teme la terza ondata come sta accadendo già in molte Nazioni.

Per questo motivo il prossimo DPCM che diramerà il presidente Giuseppe Conte potrebbe vedere restrizioni più severe sia per la zona gialla che per quella arancione e rossa.

Stando agli ultimi numeri, la Campania potrebbe presto entrare in zona gialla. Nonostante ciò, nella Regione l’indice Rt sta salendo, motivo per il quale il governatore Vincenzo De Luca potrebbe presto adottare nuove misure restrittive a prescindere dalle decisioni che arriveranno dal Governo.

L’idea di Vincenzo De Luca è quella di rendere la Campania sempre zona rossa o arancione, almeno fino a quando non ci sarà un drastico calo dei contagi giornalieri che, come già accaduto lo scorso anno, dovrebbe avvenire nel mese di maggio/giugno.

Tempi duri, quindi, per la popolazione della Campania che sembra essere una Regione a parte rispetto alle altre. Le decisioni che arrivano dal Governo, infatti, vengono subito smentite da parte di Vincenzo De Luca, il quale, nello scorso anno, ha emanato ben 98 ordinanze per limitare le libertà personali dei cittadini campani. Quest’ultimi, quindi, si chiedono a cosa servi il Governo Conte se poi le decisioni vengono prese da Vincenzo De Luca.