Campionato finito: bilancio e riflessioni finali.

Paragonando l'attuale classifica con quella dell'anno scorso +4 della juve, exploit del Napoli (+19), segno - per 7 club.

0

Serie A- quello appena terminato verrà ricordato come il campionato della “Grande Rimonta”, il campionato dove la juve, partita con 3 mesi di ritardo, riesce a trionfare con 3 gare d’anticipo.

Verrà ricordato anche come il campionato dei “Record”, infatti, sono stati battuti due record che duravano da moltissimi anni.Il primo è il record di imbattibilità ottenuto dal numero uno e capitano della Juve e della Nazionale italiana Gianluigi Buffon che con 973 minuti di imbattibilità supera l’ex portiere Sebastiano Rossi fermo a 939 minuti di imbattibilità.Il secondo è il record di reti segnato in una stagione siglato dall’attaccante dell’albiceleste e del Napoli Gonzalo Higuain che con 36 reti siglate (la 36ima è un capolavoro balistico) ha superato l’attaccante svedese del Milan Gunnar Nordahl  che nella stagione 49-50 siglò 35 reti.

Inoltre, ha segnato la consacrazione della favola Sassuolo che ha chiuso la stagione al 6° posto che da accesso ai preliminari di Euro League qualora il Milan non vincesse la finale di coppa Italia del 21 maggio. E’ stato, anche, il campionato della serratissima lotta salvezza, quel campionato dove per un attimo si è arrivati a pensare che la fatidica quota “salvezza” (40 punti) non bastasse per la permanenza in A, fortunatamente per molte squadre, però, il Carpi si è fermato a 38.

Nell’anno in cui il Leicester è riuscito a battere i vari colossi del calcio britannico, possiamo dire che a torneo terminato anche il campionato italiano nel suo piccolo ha ottenuto le proprie favole che permettono alla stagione 2015/2016 di entrare negli annali del calcio come stagione indimenticabile.

Viene di seguito riportato il confronto tra la classifica di questo campionato e quella dell’anno scorso:

Juventus 91 punti (+4 rispetto alla Serie A 2014/15)
Napoli 82 (+19)
Roma 80 (+10)
Inter 67 (+11)
Fiorentina 64 (=)
Sassuolo 61 (+12)
Milan 57 (+5)
Lazio 54 (-15)
Chievo Verona 50 (+7)
Empoli 46 (+4)
Genoa 46 (-13)
Torino 45 (-9)
Atalanta 45 (+8)
Bologna 42 (in Serie B)
Sampdoria 40 (-16)
Palermo 39 (-10)
Udinese 39 (-2)
Carpi 38 (in Serie B)
Frosinone 31 (in Serie B)
Hellas Verona 28 (-18)