Un cane salva la vita alla sua padrona portandole il cellulare in bagno

0
Beagle, Fonte Pixabay

Ultimamente ne sentiamo di tutti i colori riguardo i nostri amici animali: un gatto disperso in vacanza e che, dopo due anni di viaggio e centinaia di chilometri percorsi, riesce a tornare a casa, ridotto allo stremo, giusto in tempo per un ultimo saluto alla sua padrona, o ancora un gatto che blocca il traffico per restare di fianco il suo cucciolo investito. Oggi, invece, vi raccontiamo un’altra storia. La storia di Dante, l’ennesimo caso di cane eroe, un amico a quattro zampe che ha salvato la vita di una donna, la sua padrona, caduta in bagno in seguito ad un forte malore.

Il tutto è avvenuto a Pontedera, dove Renata trascorreva sola la giornata nella sua casa, in compagnia del suo fido Dante, un Beagle di trenta chili dotato di una estrema intelligenza. «Non mi chiedete come abbia fatto. Non è neppure addestrato […]», commenta, incredula, la donna. Renata, infatti, urlava di star morendo, nella speranza che qualcuno potesse sentirla e chiamare soccorsi, era in attesa di un aiuto. Eppure nessuno ha ascoltato le sue grida, e a salvarle la vita è stato il suo cagnolone di sei anni che, sentendo le urla disperate della sua padrona, «[…] inizia a dare piccoli colpi al ripiano della televisione in salotto. Sopra c’è il mio cellulare». Spiega Renata. Così facendo, Dante è riuscito a far cadere il cellulare della padrona e, aiutandosi col naso, lo ha trascinato fino al bagno, permettendo a Renata di poter chiamare suo marito, il quale è arrivato di corsa e l’ha aiutata.