Captain America Civil War – Alleanza o arresa?

0

Dopo i numerosi attacchi subiti e fronteggiati dagli Avengers il governo si accorge che i danni contati nelle zone in cui gli eroi sono intervenuti superano di gran lunga le aspettative.

Ad ogni azione corrisponde una reazione è questo gli eroi della Marvel lo sanno molto bene. I loro “atti eroici” non hanno solo scongiurato una catastrofe ma in alcuni casi hanno portato via delle vite di persone umili e senza colpa.

Tony vede nel governo la soluzione ai problemi, la Vedova Nera contro ogni aspettativa accetta di firmare il patto ma Steve Rogers vede in questa impresa un modo per gli Avengers di cessare la loro unione. Perchè seppur vero che le loro azioni comportano spesso dei danni, c’è il rischio che il governo non li lasci intervenire quando è necessario.

Il punto di vista dei due eroi Iron Man e Captain America è spiegato molto bene, la pellicola non prende una posizione dall’una o dall’altra parte, entrambi i punti di vista vengono spiegati e approfonditi fino ad arrivare al punto in cui lo spettatore non sa da che parte schierarsi.

Civil War

Rogers vuole proteggere il Soldato d’Inverno e capisce che le sue azioni sono dettate da qualcosa di molto più pericoloso. La testardaggine di entrambi gli eroi non permette a nessuno dei due di avere un confronto verbale così da evitare lo scontro finale che contro ogni aspettativa non elegge nessun vincitore.

La grande “Guerra civile” di cui si parlava si riduce ad essere invece una battaglia per impedire la fuga. Uno scontro totalmente inutile che porta infine i due eroi a una resa.

Captain America Civil War è stato considerato dai fan il miglior film Marvel. Sarà per la presenza degli innumerevoli personaggio o forse per lo spiccato umorismo che rende il film persino divertente in alcuni tratti. Oppure l’intervento del giovane Peter Parker (La scena in cui Tony Stark va a trovarlo a casa è forse la più divertente del film) alle prese con una nuova uniforme. Insomma, pare proprio che questo Marvel sia ben riuscito