Cardiff, ulteriori retroscena sulla lite nello spogliatoio Juve: spunta uno schiaffo a Dybala, Bonucci smentisce, ecco cos’è veramente successo

0
Millennium Stadium, Cardiff, fonte By Clint Budd - From Flickr, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45170501
Millennium Stadium, Cardiff, fonte By Clint Budd - From Flickr, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45170501

Nella giornata di ieri vi avevamo parlato di quanto accaduto nello spogliatoio della Juventus durante l’intervallo della finale di Cardiff, vinta dal Real Madrid per 4-1. La gara è stata in equilibrio per 45′ minuti, con Mandzukic che con un gran gol in rovesciata era riuscito a pareggiare l’iniziale vantaggio di Cristiano Ronaldo. Al rientro negli spogliatoi però gli animi tra i bianconeri erano piuttosto surriscaldati, tra i più nervosi c’era Leonardo Bonucci che avrebbe consigliato ad Allegri di sostituire Barzagli con Cuadrado poiché Marcelo da quel lato stava facendo quello che voleva, a quel punto Barzagli avrebbe attaccato il compagno invitandolo a farsi gli affari suoi. La Stampa nell’edizione odierna ha svelato altri particolari relativi all’accaduto, secondo il quotidiano Bonucci rientrando negli spogliatoi avrebbe avuto un duro scontro anche con Paulo Dybala. L’attaccante argentino, ammonito dopo soli 12′ minuti di gioco, sarebbe stato rimproverato dal compagno per la morbidezza dei contrasti e il suo tirarsi indietro negli scontri di gioco. Il difensore inoltre avrebbe rifilato anche uno schiaffo all’attaccante, ma questo è un gesto che solo i presenti possono confermare.

SMENTITA– Pochi minuti fa lo stesso Bonucci ha voluti chiarire l’episodio su Facebook, ecco le parole:

“In merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione: Nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero. Non c’è stato nessun diverbio, né tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L’intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale di Champions League è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto. Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime. Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità.

Leonardo Bonucci