Carlos Checa sostituisce Scassa nei test Ducati

0

Non è un periodo molto positivo per Luca Scassa che a Misano, nel suo rientro nel mondo delle corse, si è fratturato la clavicola dopo un brutta caduta nelle prove libere 2 del venerdì. Con Scassa infortunato, la casa di Borgo Panigale si è ritrovata senza un collaudatore per la tre giorni di test privati al Mugello, dal 30 giugno al 2 luglio. Checa, nonostante il ritiro dal mondo delle corse, è sempre stato molto attivo nel mondo delle competizioni ed è rimasto molto legato alla Ducati in veste di testimonial e ambasciatore del marchio, inoltre ha sempre mantenuto un’ottima forma fisica. Checa, attualmente impegnato come istruttore alla Champ Academy, programma di Elite del DRE Ducati Riding Experience), ha concluso il primo appuntamento proprio sul circuito del Mugello dal 15 al 17 giugno, oggi veste i panni di collaudatore e aiuta la Rossa a completare il lavoro di sviluppo. “Sono molto contento di avere l’opportunità di scendere di nuovo in pista in sella alla Ducati Panigale R Superbike. Il progetto sta crescendo costantemente e sono onorato e felice di poter dare anche il mio contributo. Spero, dopo aver tolto un po’ di ruggine… di poter dare un feedback utile al team. E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho guidato una Superbike e ci tengo a precisare che non penso ad un rientro in gara. Tuttavia mi piace l’idea di rivivere alcune delle emozioni che mi hanno accompagnato in carriera e affronterò questi tre giorni di test con la massima concentrazione e il massimo impegno.”

Attualmente i team SBK sono in “ferie” dopo il round di Misano ma torneranno in pista nel weekend del 17-19 luglio in terra americana dove solo la Superbike, niente gara per le altre categorie, scenderà nella pista di Laguna Seca per disputare il nono round.