Carpeggiani, ex agente di Rodriguez rivela: ‘La Juventus aveva chiuso per James’

0
James Rodriguez, fonte Di Danilo Borges/copa2014.gov.br - http://www.copa2014.gov.br/pt-br/noticia/neymar-sofre-fratura-em-vertebra-e-esta-fora-da-copa-do-mundo, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=34140972
James Rodriguez, fonte Di Danilo Borges/copa2014.gov.br - http://www.copa2014.gov.br/pt-br/noticia/neymar-sofre-fratura-em-vertebra-e-esta-fora-da-copa-do-mundo, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=34140972

Bruno Carpeggiani, ex agente di James Rodriguez, ospite alla trasmissione Speciale calciomercato, in onda su Sportitalia, ha rivelato importanti dichiarazioni sul colombiano, in passato vicinissimo alla Juventus, ecco le parole:

Nel 2010 eri l’agente di James Rodriguez. L’hai proposto all’Udinese…
“Anche alla Juventus l’avevo proposto”.

Poi cosa è successo?
“Il Banfield voleva 5 milioni di dollari netti e non glieli hanno dati. La Juventus ad un certo punto si era convinta con Castagnini e Secco, poi c’è stato un rimpasto nella direzione juventina, hanno frenato tutto. Quindi lui è andato al Porto. Io l’ho seguito al Porto, quindi è passato dal Porto al Monaco e lì me l’hanno scippato”.

Quando è passato al Real Madrid tu non c’eri più…
“No, non c’ero più. Io ricordo che mi vidi con Fabio Paratici all’Hotel Diana a Milano, un martedì. Fabio lo conosceva dai tempi della Sampdoria, quando era un Under 16, e mi disse: ‘Sono disposto a spendere’. Non voglio dire la cifra, ma era una cifra molto, molto importante. Ma il giocatore stava già facendo le visite al Monaco. Lì si è incancrenito un po’ tutto ed è andato con Jorge Mendes”.

Ma è stato più vicino alla Juventus o all’Udinese?
“La Juve aveva chiuso con Castagnini a Buenos Aires. Parlando con il ragazzo e la famiglia, a pranzo nel ristorante dove eravamo. Chiamammo Secco, eravamo d’accordo anche sulle cifre del transfert. Eravamo a marzo. Lo aveva confermato anche Renzo Castagnini. Poi è saltato tutto. Secco non ha avuto più potere e la cosa è saltata”.

E l’Udinese?
“Andai a Mar del Plata a trattarlo per conto dell’Udinese, perchè la pre-temporada la facevano a Mar del Plata in gennaio. Ai primi di gennaio ero col presidente del Banfield in hotel e per un milione di dollari non si prese. Se fosse venuto in Italia probabilmente non avrei mai perso il giocatore”

Fonte: www.tuttojuve.com