Casa ventilata: perché è importante arieggiare gli ambienti?

0
Aria Condizionata, Immagine Google Contrassegnata per essere riutilizzata
Aria Condizionata, Immagine Google Contrassegnata per essere riutilizzata

La ventilazione è, in pratica, il passaggio (o forse meglio dire “scambio”) di aria tra fuori e dentro, tra l’esterno del locale e il suo interno. Senza adeguata ventilazione, la casa chiusa terrà al suo interno inquinanti nocivi, come monossido di carbonio e l’umidità potrà danneggiarla.

I gas prodotti ed emessi dagli apparecchi di combustione, come stufe e caminetti, possono accumularsi in una casa scarsamente ventilata, minacciando la salute e la sicurezza delle persone che ci vivono. Anche l’eccessiva umidità in casa può mettere in serio repentaglio la salute e può portare alla diffusione di muffe, rovinare le pareti e i mobili; e persino causare danni strutturali.

Inoltre, livelli elevati di umidità possono far lavorare più intensamente le varie apparecchiature di raffreddamento (i classici climatizzatori, ad esempio), portando a costi maggiori sulle bollette della luce

Per ventilare come si deve una casa e far arieggiare ogni locale, bisogna unire alla tecnologia un po’ di senso pratico e la conoscenza che abbiamo della nostra casa. Se, invece, state realizzando un edificio abitativo da zero, sappiate che condotte e tubi di scarico, realizzati bene e posizionati nel posto giusto, già da soli evitano il rischio dell’accumulo di gas nocivi.

Inoltre, ci sono molti altri modi per prevenire la penetrazione di umidità e l’accumulo, come ad esempio il sistema consigliato da Mazzucco Srl.

Casa ventilata: i  modi principali per renderla ariosa e sicura

Esistono sostanzialmente tre tipi di ventilazione domestica:

  • La ventilazione naturale, ossia il metodo più antico di tutti: permettere il passaggio d’aria, semplicemente aprendo nel momento giusto porte e finestre, così che l’aria fredda da fuori rinfreschi gli ambienti oppure, al contrario, il sole e l’aria calda li riscaldi. In questa maniera, certo non avviene nessun tipo di consumo, ma si risparmia notevolmente sui costi, oltre ad essere il metodo più ecologico tra tutti.
  • Peccato che le temperature climatiche siano in costante mutamento, per cui spesso non è possibile rendere sempre calda o fredda la casa come la si vuole. Inoltre, certi luoghi sono sempre freddi, tutto l’anno, per cui aprire pure solamente per un attimo la finestra potrebbe essere paragonabile a un tentativo di suicidio.
  • La ventilazione localizzata: abbiamo visto come è importante che un ambiente all’interno della casa sia areato per una maggiore qualità della vita che passiamo quando non siamo fuori e abbiamo anche compreso come che quando un ambiente non è molto aerato può portare problemi quali la formazione della muffa.

 

Un esempio è rappresentato dai quei bagni senza finestre e che soprattutto in inverno, quando le persone fanno una doccia calda, non permettono che l’ambiente sia areato in maniera corretta. Molto utile quindi sarà fornirsi di un sistema di ventilazione meccanica localizzata e che viene chiamato anche estrattore di aria.

 

Il funzionamento è in genere abbastanza semplice:lo strumento ha una struttura di forma orizzontale e che ha l’interno un motore che si occupa di immettere ed aspirare aria nell’ambiente e alterna con intervento regolare le modalità di  funzionamento  e si può anche regolare la sua velocità.

Inoltre sul mercato ci sono presenti alcuni modelli di estrattori di aria che hanno tra le tante funzioni disponibili, anche quella del recupero del calore che permette di creare un clima piacevole e soprattutto fanno si che ci sia un corretto riciclo dell’aria.

Questo tipo di strumento è molto funzionale sia per tutti gli ambienti della casa ma anche per tanti altri edifici come bar, negozi e soprattutto le palestre. In tutti questi ambienti l’estrattore è molto utile visto che sono frequentati da tante persone.

 

 

Quali sono i principali tipi di sistema di ventilazione?

Scegliere di ventilare la casa in maniera totale è dovuta nella maggior parte dei casi a una paura e cioè che la ventilazione naturale non sia idonea a garantire un’ottima qualità dell’aria all’interno di tutti gli ambienti. Quindi i sistemi di ventilazione che forniscono una ventilazione controllata utilizzano delle ventole che andranno a garantire aria fresca e faranno cambiare l’aria viziata.

Come sistema di ventilazione abbiamo quello bilanciato, che introduce in maniera equilibrata quantità simili di aria fresca esterna e aria interna inquinata; quello di aspirazione che depressurizza l’ambiente ed è semplice da installare.

Infine abbiamo quello con recupero di energia che forniscono la ventilazione in maniera controllata e riducono al contempo la perdita di energia.