lunedì, Aprile 15, 2024
HomeSportCalcioCassano duro: "Il vice di Ancelotti non può essere un ragazzo come...

Cassano duro: “Il vice di Ancelotti non può essere un ragazzo come suo figlio”

L’inizio stagione della SSC Napoli non è stato esaltante. Molte sono state le polemiche sulle prestazioni poco convincenti degli azzurri e, nel mirino, ci è finito soprattutto Carlo Ancelotti. Il mister azzurro, infatti, non sembra essere al suo agio sulla panchina partenopea.

A parlare del mister azzurro ci ha pensato anche l’ex attaccante Antonio Cassano. Ecco quanto evidenziato: “Problemi al Napoli? Già so che verrò ripreso dovunque sul web, ma questa cosa la devo dire. Ancelotti è sempre stato un grande gestore, ma al suo fianco ha sempre avuto grandi vice allenatori“.

Al Milan c’era Tassotti che curava la parte tattica. In seguito ha avuto Clement. Adesso, con tutto il rispetto, c’è su figlio Davide che è molto giovane. Magari è bravissimo, non lo so, ma secondo me questo fa la differenza. Anche quando è andato al Bayern le cose sono cambiate. Un ragazzo di 30 anni non può parlare a Ribery“.

Poi c’è un problema in difesa: Albiol comandava il reparto, Manolas invece è un fac-simile di Koulibaly“.

Infine, Antonio Cassano ha parlato degli altri problemi in casa Napoli: “Non è un problema, hanno venduto Jorginho che è un buon giocatore, ma non un fenomeno. In quel ruolo proverei Elmas tornando al 4-3-3 con Allan e Fabian Ruiz o Zielinski ai lati. Ho giocato a calcio tutta la vita e a 37 anni non ho ancora capito il discorso sulla mentalità: vinci se hai i giocatori forti, punto“.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME