Cassano: “Spalletti mi mise fuori squadra, gli dissi che comandavo io”

0
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761

L’ex calciatore della Roma, Antonio Cassano, ora opinionista TV, ha raccontato un retroscena di quanto avvenuto qualche anno fa con l’attuale allenatore del Napoli, Luciano Spalletti.

Quando Spalletti arrivò a Roma noi eravamo abituati con la musica ad alto volume, c’era un casino alle 8 del mattina in palestra. Prima dell’allenamento“.

Ho alzato il volume e a 10 km si sentiva. Arriva Spalletti e mi dice di spegnerla. Io la alzo di nuovo, perché Totti e Montella mi dicevano che non avevo le palle e partivo. Rialzo, quello viene e io gli dico che non stava allenando quelle pippe lì all’Udinese. Gli ho detto, qui comando io. Mi ha messo fuori rosa“.

Un retroscena curioso quello di Antonio Cassano, il quale fa capire il carattere del nuovo mister del Napoli.

Luciano Spalletti, infatti, non ha paura di confrontarsi con i calciatori e neanche di prendere decisioni importanti per il bene della squadra.