Case a 1 euro a Castropignano, bellissimo borgo Molisano

0

Passeggiando a Castropignano, noterai case abbandonate, che sono state riportate all’ “attenzione” grazia alla mirabile iniziativa del Sindaco Nicola Scapillati e della sua giunta, iniziativa che offre la possibilità di acquistare  case ad 1 euro, il progetto ha suscitato molto interesse in tutta Italia, si pone lo scopo di valorizzare i beni immobili siti nel centro storico del comune di Castropignano.

Case ad 1 euro

Castropignano non è uno di quei posti  in cui ti “imbatti” per caso, Il paese è sulla cima di una collina che domina la valle del fiume Biferno, a Castropignano si respira la storia del Molise, dalle origini sannite dell’insediamento, al forte legame con la transumanza (inserita nel 2019 dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’umanità).

Castropignano sorge, infatti, lungo il tratturo Lucera-Castel di Sangro, che mette in comunicazione l’Abruzzo con la Puglia.

La transumanza ebbe un ruolo centrale nella ricchezza del paese e della casa D’Evoli, i feudatari di Castropignano avevano un ruolo centrale nella transumanza, tale che Andrea d’Evoli consigliere di Alfonso I d’Aragona, fu così importante nel Regno di Napoli che fu autore del De Mena Pecundum (1447), un trattato di regole per la circolazione delle greggi sui tratturi.

Castello di Castropignano

La storia di Castropignano è legata alla famiglia D’Evoli e al omonimo Castello.
Il Castello D’Evoli, costruito su resti di epoca sannita da Giovanni D’evoli nel 1362 su un costone roccioso a strapiombo sul fiume Biferno, una leggenda racconta che nel castello ci fossero ben 365 camere, una per ogni giorno dell’anno.

Il borgo è molto affascinante, bella è la Chiesa della Madonna delle Grazie, legata ad un evento prodigioso si narra che un carro che trasportava la statua lignea della Madonna di Lucera a Carovilli, si arrestò in prossimità di questa chiesa, e che i muli che la trainavano non vollero continuare il percorso. Si collocò la statua lignea della Madonna nella chiesa, quando dopo pochi giorni gli abitanti di Carovilli giunsero a Castropignano per riprendersi la statua, ogniqualvolta iniziavano il viaggio, le condizioni metereologiche diventavano proibitive , decisero dunque di lasciare la statua nella chiesa che ancora oggi meta di pellegrini.

Per chi volesse informazioni sulle case ad 1 euro – Clicca Qui

da sinistra: il Dottor Pasquale Luciani, Giovanni Amarone e il Sindaco Nicola Scappilati
da sinistra: il Dottor Luciani Pasquale attivo nella promozione del Molise e Ciro Esposito Imprenditore