martedì, Aprile 16, 2024
HomeSportCalciomercatoCeccarini: "Per la Juve un grande regista e un attaccante". I nomi

Ceccarini: “Per la Juve un grande regista e un attaccante”. I nomi

Il punto sul mercato bianconero del noto esperto di mercato

Niccolò Ceccarini, noto esperto di calciomercato, stamani ai microfoni di Tuttomercatoweb.com ha fatto il punto sulle mosse in programma in casa Juventus. I bianconeri sono alla ricerca di rinforzi a centrocampo e in avanti, ma devono risolvere anche le questioni Dybala e Ronaldo. Le parole del giornalista:

“L’eliminazione in Champions League porta la Juventus ad un’inevitabile riflessione sul futuro. E non è un discorso che riguarda solo Pirlo ma soprattutto la costruzione della squadra. È evidente che se i bianconeri vogliono migliorarsi servono necessariamente due innesti: un grande regista e un’altra forte punta alternativa a Morata. La Juventus in vista dell’anno prossimo deve ripartire da qui. Arthur non può bastare, serve qualcosa di più per accendere il centrocampo bianconero e dare maggiore qualità.

Puntare forte su Locatelli, che è già un obiettivo da tempo, rientra in pieno nella filosofia di una Juventus più giovane e di prospettiva, anche se il Sassuolo chiede tanti soldi. Anche Jorginho del Chelsea può essere una soluzione. Ci sarebbe teoricamente pure Paredes ma oggi riuscire a fare un’operazione del genere è molto complicato anche perché l’argentino è ormai un punto di riferimento troppo importante per il Paris Saint Germain e la sua valutazione è altissima.

Poi c’è anche la questione del centravanti. La Juventus nel prossimo mercato non potrà prescindere da questo innesto. Qui ci sono due strade: o puntare su un giovane alla Scamacca oppure valutare un profilo d’esperienza stile Giroud. E poi prima della fine del campionato il club bianconero dovrà risolvere la questione relativa al rinnovo di Dybala. E capire bene anche cosa vorrà fare Ronaldo.

Due situazioni che possono cambiare totalmente gli scenari. Perché se non dovesse arrivare un’intesa con l’argentino (con il contratto in scadenza nel giugno 2022) l’ipotesi di una cessione diventerebbe molto concreta, quasi inevitabile”.

 

Nicola Borretti
Nicola Borretti
Classe 1995. Giornalista pubblicista. Laureato in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione. Collaboro con Dailynews24.it, mi occupo di cronaca, attualità e sport
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME