Cecilia Rodriguez, lo scherzo de Le Iene fa il giro del web: “Meriti di peggio”

La reazione dell'influencer e modella ha fatto il giro di Instagram, così la ragazza ha deciso di rispondere

0
Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez, fonte: selfie profilo ufficiale Instagram

Le Iene, con la complicità di Ignazio Moser, hanno deciso di organizzare uno scherzo esilarante a Cecilia Rodriguez, sorella minore di Belen. Gli autori del programma hanno così puntato sul suo punto debole: il suo fidanzato. Vediamo quindi cosa è successo e perché lo scherzo ha fatto il giro dei social.

Lo scherzo a Cecilia

Una cosa che l’influencer e modella non tollera affatto è quando i suoi follower dedicano più attenzioni a Ignazio, ignorandola completamente. Sui social, infatti, sono tante le domande fatte sul suo profilo ma indirizzate al suo fidanzato: una cosa che davvero la Rodriguez non riesce a mandare giù. Gli autori de Le Iene, allora, hanno deciso di puntare proprio su questo punto debole della giovane.

La coppia si è concessa una romantica cena in un ristorante ma qualcosa deve essere andato storto perché le persone nel locale hanno iniziato a dare attenzioni solo ad Ignazio. Successivamente, la cameriera si è spinta oltre facendo delle avances piuttosto forti al ragazzo, così da mandare Cecilia su tutte le furie. Quest’ultima, infatti, è uscita dal ristorante arrabbiata, seguita ovviamente dal suo fidanzato.

Ignazio ha provato a calmarla ma la ragazza lo ha “malmenato” tanto da far intervenire lo staff de Le Iene per farla calmare. Nel frattempo, gli utenti sui social hanno commentato l’accaduto e come sempre il pubblico si è diviso a metà: chi ha preso le difese di Cecilia e chi invece non ha apprezzato quanto visto, accusando di aver reagito esageratamente.

La reazione dopo lo scherzo

L’influencer ha ammesso di non essersi affatto pentita della sua reazione, anzi. Nelle stories ha inquadrato il suo fidanzato e ridendo ha sottolineato: “Meriti di peggio”. Insomma, la loro storia d’amore, nonostante tutto, procede a gonfie vele.