Una cena che deciderà il futuro dell’Inter

0

Thohir, appena arrivato a Milano, fissa i suoi appuntamenti. Inaspettata la cena con Massimo Moratti per discutere del futuro dell’Inter. Il problema fondamentale sarebbe la valutazione del club, soprattutto in vista dell’ingresso in società del gruppo Suning Commerce Group. La Gazzedda dello Sport ci riferiche di una frenata da parte degli asiatici ora che la trattativa, ben avviata, sembrava essere sul punto di concludersi in tempi brevi. Questa frenata è dovuta all’interesse mostrato da altri gruppi al pacchetto azionario che Thohir sarebbe disposto a vendere. Moratti, che detiene il 29,5% delle quote del club, risulta essere fondamentale per l’assetto societario del futuro. Gli attori principali restaranno comunque quelli attuali, visto che si parla della vindita di un solo 20%. Questo perchè, oltre a i fondi che portano Moratti e Pirelli (stando attendi al colosso ChemChina), l’Inter ha bisogno di liquidità per alleviare le difficoltà economiche che l’affligono anche in vista del Fair Play finanziario. Da non sottovalutare è l’ultima opzione. Moratti infatti starebbe pensando o di vendere il suo 29,5% a Thohir per una cifra già decisa o ricoprare l’intero pacchetto del presidente indonesiano e riavere il pieno controllo della sua amata squadra. La cena, avvenuta ieri sera, sembra esser stata proprio indirizzata verso questa via.

Mancini chiede chierezza – L’allenatore vorrebbe conoscere i progetti tecnici del club e il budget a disposizione per la sessione di mercato estiva. L’intendo di Mister Mancini sarebbe quello di trattenere i big e di rafforzare la rosa con degli acquisti mirati, con giocatori pronti a giocare e adatti a vincere subito. Primo fa tutti Yaya Tourè. Nel caso non ci fosse la piena condivisione dei progetti, il mister nerazzurro potrebbe valutare le offerte prevenienti dal Paris Saint Germain, dallo Zenit San Pietroburgo e dallo Shaktar, visto che Lucescu saluterà al termine della stagione.

Intanto… I movimenti del club, tuttavia, non si fermano. Al termine della stagione infatti si inizierà a lavorare sui rinnovi di Medel, Brozovic e Juan Jesus andando così a risparmiare sugli ammortamenti. Aria di rinnovo anche per “deki” Stankovic che resterà nella famiglia nerazzurra. Da segnalare, infine, il viaggio in Sud-America di Mirabelli, braccio destro di Ausilio. L’obiettivo sembra essere Marlos Moreno, classe ’96, attaccante colombiano. La trattativa sembra essere di difficile realizzazione anche perchè dopo l’esordio nella nazionale maggiore si sono fatti vivi gli interessamenti di Benfica, Paris Saint Germain e Barcellona. Mirabelli proverà a strapparlo con una operazione che ricorda quella che ha portato in nerazzurro Coutinho, ora al Liverpool.