Cercate il paese migliore dove trasferirvi? Ecco una piccola classifica

0
Paese, Fonte Foto: Google
Paese, Fonte Foto: Google

E se avreste l’opportunità di prendere la valigia e girare i posti più belli del mondo, dove andreste? Qual è il paese migliore per voi?

Noi, oggi, vi daremo qualche spunto.

Svizzera
Prima in classifica 
tra i Paesi in cui andare a vivere. Sia per l’economia che per lo sport.

Australia
Un continente con una solida economia e stipendi medio-alti che consentono un buon tenore di vita. In Australia mancano ancora molte figure professionali, molti servizi che per noi sono ormai scontati, ma al contempo è un Paese moderno e all’avanguardia.

Cina
Gli indicatori economici lo piazzano al primo posto dei paesi migliori in cui trasferirsi. Il Paese ha un punteggio bassissimo per quanto riguarda la facilità di adattamento al modo di vivere, alla cultura del lavoro, al cibo e al clima.

Germania
E’ il Paese con l’economia più solida d’Europa. E’ anche un Paese che ha saputo offrire e offre ancora oggi molte opportunità. Berlino, in particolare, dove il costo della vita è piuttosto basso rispetto alle nostre grandi città, attira migliaia di giovani ogni anno.

Qatar
Il Qatar ha sostituito Dubai. Anche mancano figure professionali qualificate e le aziende sono disposte a pagarle oro. Il Qatar sembra avere un futuro economico positivo e incoraggiante. I guadagni da lavoro indipendente non sono tassati.

Thailandia
E’ detto ‘il Paese del sorriso’, la Thailandia offre spiagge favolose e un mare da sogno, clima caldo tutto l’anno. Una villetta costa intorno ai 300 euro mensili, si mangia con 4 eur. Sono molte le opportunità di lavoro per gli stranieri, specialmente nel settore turistico. L’unica pecca è l’igiene e il sistema sanitario.

Polonia
L’economia della Polonia non sente crisi grazie all’alto tasso di crescita e allo spirito di innovazione. Il costo della vita è bassissimo e le città come Cracovia e Varsavia sono piene di vita.

Singapore
La troviamo al primo posto di molte classifiche mondiali: qualità della vita, sicurezza, pulizia. È la meta ideale chi ha molti titoli di studio. L’unico problema è arrivare senza un lavoro: ci si può trasferire solo se chiamati da un’azienda che ha qui gli uffici.

Canada
Il Paese migliore per certi versi anche meglio degli Stati Uniti, dato che qui esistono molte più opportunità di lavoro senza l’incubo della Green Card. Sono molti gli italiani che nell’ultimo secolo l’hanno scelto per viverci. Toronto è una delle città più multietniche e moderne. Montreal è ricca di cultura. È il posto ideale dove fare crescere i propri figli.

Inghilterra
Londra 
si posiziona ancora prima in Europa tra le città dove ci si vuole trasferire dopo i 18 anni. Le figure più cercate sono nel campo medico, nelle suole e nei laboratori di ricerca. Prima di partire bisogna però tenere conto di alcuni fattori: il costo della vita, specialmente per la casa e i divertimenti, e la lingua inglese, che deve essere perfetta.

9. Norvegia
È il Paese europeo DOVE SI VIVE MEGLIO. Un’economia stabile, la richiesta di professionisti, la libertà d’impresa e gli stipendi alti fanno sì che sia al primo posto tra tutti i Paesi. Inoltre, è uno dei Paesi più sicuri d’Europa e tra i più puliti. Il prezzo da pagare è il freddo e le mancanza di luce. Sapere l’inglese non basta, ci vuole anche un po’ di norvegese.

Panama
Il rilancio del Canale di Panama sta spingendo tutta l’economia del Paese. Anche il turismo lo ha rivalutato, dopo aver scoperto che la Capitale, con il suo centro storico coloniale, è splendida e che offre località di mare tropicali come l’arcipelago di San Blas.  Gli italiani possono ottenere la residenza e il permesso di lavoro facilmente.