Champions, Europa e Conference League: l’ultimo atto

0

Si sono concluse tutte le semifinali delle tre competizioni europee per club. La finale di Champions League si svolgerà il 28 Maggio alle ore 21.00 allo “Stade de France di Saint-Denis” a Parigi. Quest’anno si sfideranno per la coppa delle grandi orecchie il Real Madrid guidato da Carlo Ancelotti (uomo dei record) e il Liverpool di Jurgen Klopp.

E’ la terza volta che queste due squadre si affrontano in finale, la prima, nel 1981, vide trionfare i Reds vincendo 1-0 con il gol del terzino Alan Kennedy. Pochi anni fa, invece, nella finale del 2018 la squadra dei Galacticos si impose con un sonoro 3-1, complici gli errori di Karius, con le reti siglate da Benzema, Manè e poi la doppietta del subentrante Gareth Bale (di cui un goal splendido in sforbiciata).

L’Europa League, vedrà invece concludersi il 18 Maggio ore 21.00 allo stadio “Ramon Sanchez-Pijzuan” di Siviglia in Spagna. Contro tutti i pronostici, le due squadre in finale sono Rangers Glasgow ed Eintracht Francoforte, che hanno battuto rispettivamente in semifinale i tedeschi del Lipsia e gli inglesi del West Ham.

La prima edizione della Conference League vede come finaliste, una squadra italiana, la Roma e una squadra olandese, ovvero il Feyenoord. Per Josè Mourinho e i giallorossi questa è un’occasione importante per poter portare un trofeo dal sapore europeo nella capitale. Il Feyenoord, d’altra parte, non vince una competizione internazionale dal 2002 (Coppa Uefa) e il 5 maggio alle ore 21:00 all’ “Arena Kombëtare” di Tirana in Albania, proverà in tutti i modi a farlo.

Le sei squadre finaliste di queste tre splendide competizioni provengono da sei nazioni diverse. La storia ci ha insegnato che in queste grandi partite è inutile fare pronostici, l’unica cosa che possiamo fare è sederci comodi sul divano e guardare questo grande spettacolo che è il calcio.