Champions, noioso pareggio tra City e Real

Poche occasioni da rete e quindi poche emozioni. Joe Hart mantiene la porta inviolata grazie ad un paio di buone parate. Nel secondo tempo Jesé centra la traversa, ma per il resto City-Real è stato un match noioso.

0

Un pareggio che non passerà certamente alla storia. Manchester City e Real Madrid hanno pareggiato 0-0 all’Etihad Stadium nell’andata della semifinale di Champions League. La squadra di Zidane non è riuscita a trovare il prezioso gol in trasferta, anche se al ritorno ci sarà tutto il calore del Bernabeu per spingere il Real al passaggio del turno. In questo noioso pareggio, dove le occasioni da rete sono state pochissime, hanno pesato parecchio le assenze di Yaya Touré e Cristiano Ronaldo, due assoluti trascinatori delle rispettive squadre. Mentre l’assenza dell’ivoriano era già stata confermata in anticipo dallo stesso City, quella del portoghese si è rivelata una sorpresa: a quanto pare CR7 ha tentato fino all’ultimo di prendere parte all’incontro, ma un test fisico effettuato appena un giorno prima della partita ha dato riscontri negativi sulla sua condizione. Per questo motivo non è stato neanche convocato tra i panchinari e al suo posto è sceso in campo Lucas Vázquez.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, il grande assente all’Etihad Stadium (www.irishexaminer.com)

Manuel Pellegrini (che come sappiamo dalla prossima stagione sarà sostituito da Pep Guardiola) ha optato per il suo solito 4-2-3-1, affidandosi principalmente alle qualità offensive di del “Kun” Agüero. L’argentino non ha però creato molto, anche perché i Citizens sono apparsi piuttosto compassati dal centrocampo in su, lasciando costantemente in superiorità numerica la difesa del Real Madrid. Anche Zinedine Zidane non ha cambiato molto: 4-3-3 con BenzemaVázquez e Bale a costituire la linea offensiva. Da quanto si è visto, però, è mancato del tutto il guizzo decisivo per vincere la partita. A complicare la situazione si sono poi aggiunti il palo e la buona prestazione di Joe Hart: prima Jesé, dopo aver sostituito Benzema nel corso del secondo tempo, ha beccato in pieno la traversa (anche se Hart aveva quasi sfiorato il pallone) e poi il portiere della nazionale inglese ha salvato su un tiro ravvicinato di Pepe dopo avergli chiuso benissimo lo specchio della porta. Per il resto si è visto poco più in un match complessivamente noioso e il cui pareggio finale lascia forse più soddisfatto il Manchester City.

Joe Hart para un tiro di Pepe in un match tra Manchester City e Real Madrid
La parata di Joe Hart su Pepe che ha lasciato inchiodato il risultato sullo 0-0. (www.telegraph.co.uk)

Per il ritorno se ne parlerà mercoledì prossimo, destinazione Bernabeu. Queste partite sono sempre piuttosto complesse ma è probabile che il fattore campo darà un grande apporto al Real Madrid. Come se non bastasse, in generale sembra che gli 0-0 non vadano poi tanto male ai blancos in Champions: il Real ha infatti superato il turno in ben sette occasioni su otto dopo aver pareggiato la partita d’andata a reti inviolate (fallendo soltanto nel 1991 contro lo Spartak Mosca). In ogni caso, la speranza è che la partita di ritorno possa farci divertire e dimenticare questo noioso pareggio tra due corazzate del calcio europeo come City e Real.