Menez, il calvario continua: rientro previsto nel 2016

0

Nonostante un Bacca in grande spolvero e il ritorno di Mario Balotelli, non si può certo dire che al Milan non siano mancate, dall’ inizio di questa stagione, la fantasia e l’ inventiva di un genio come Jeremy Menez. Soprattutto perchè è stato il giocatore più prolifico della disastrosa annata precedente dei rossoneri, avendo realizzato ben 16 reti in campionato. Il campione francese soffre però di un problema alla schiena che lo attanaglia da troppi mesi e il motivo risiede nel fatto che c’è stata una cattiva gestione della riabilitazione.
La sua ultima gara risale al 29 aprile scorso, persa in casa contro il Genoa 1-3 e nella quale si fa anche espellere nel secondo tempo. Poi, tra la maxi squalifica ( 3 giornate ) e i continui dolori alla schiena, Menez salta le sfide contro Roma, Napoli, Torino, Sassuolo e Atalanta. Il giocatore, per cercare di risolvere in tempi brevi la questione relativa al proprio infortunio, chiede alla società di potersi affidare al neurochirurgo Bernard Massini, che già lo aveva curato qualche anno prima proprio per via della schiena. Quando ottiene l’ ok dal Milan, viene operato a Montecarlo e la prognosi sembra confortante: tre settimane di riposo e poi la ripresa. Una ripresa che, però, ha molteplici cadute, perchè l’ era Mihajlovic inizia il 3 Luglio e il francese non è per niente pronto, si allena con la squadra a singhiozzo e non partecipa a nessuna delle amichevoli estive programmate dalla società. Il 17 agosto sembra accendersi una speranza: entra 20 minuti nella ripresa della gara di Coppa Italia disputata contro il Perugia e vinta 2-0. Il giorno dopo, però, la schiena accusa rigidità e si pensa nell’ ambiente che sia una cosa normalissima, dato il rientro all’ attività agonistica dopo tanto tempo. Ed ecco, in realtà, un nuovo calvario: nuova operazione con lo stesso Massini e prognosi di un mese di stop. Ma alla fine del mese previsto, i guai sembrano non allontanarsi e anzi, la cura sembra si sia rivelata poco efficace. Adesso il francese è ancora fuori e si spera di trovare una soluzione definitiva ad un problema che si sta dilungando da troppo. Nei prossimi giorni verrà presa una decisione in merito, per far si che il giocatore possa farsi trovare pronto quanto meno agli inizi del nuovo anno. Anno nuovo, Menez nuovo? Staremo a vedere.