Che fine ha fatto Maksimovic?

0
Maksimovic
Fonte: Di Елена Рыбакова - soccer.ru, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=67165212

Nikola Maksimovic è un difensore centrale, attualmente svincolato, nato in Serbia il 25 Novembre 1991. Il 31 Agosto 2016 De Laurentiis staccava un assegno da 5 milioni di euro per il prestito oneroso per il serbo in quanto lo vedeva come il difensore del futuro. Maksimovic militava allora nel Torino e giocava grandi prestazioni con la maglia granata. Nell’estate successiva la società partenopea per farlo arrivare a titolo definitivo sborsò altri 21 milioni.

Un’operazione che in totale ha portato 26 milioni nelle casse del Toro ma che probabilmente gridano ancora vendetta da parte della società azzurra. Con Sarri il serbo era uno dei panchinari ed allora ecco la decisione di mandarlo in prestito allo Spartak Mosca. Anche questa fu una parentesi negativa che lo riportò a Napoli con Ancelotti allenatore. Solo nella stagione 2020/2021 con mister Gattuso il serbo riesce a dare il meglio.

Nell’anno successivo Maksimovic sceglie di approdare al Genoa che però non vive a pieno a causa dei suoi problemi fisici. Una lesione al retto femorale lo tiene fuori per più di tre mesi impedendogli, difatti, di dare il suo apporto ai liguri che poi retrocederanno. Nel 2022 potevano esserci altre occasioni per lui che però sono sfumate.

Il difensore ex Napoli poteva approdare quest’anno o al Lecce o alla Roma. Corvino però poi sceglie di puntare sul difensore del Barcellona Samuel Umtiti mentre Thiago Pinto ha deciso di non tesserare il calciatore serbo perché non lo vede bene dal punto di vista fisico. L’idea di Nikola Maksimovic è quella di ritornare alla Stella Rossa in Serbia per giocarsi le sue ultime carte.

Quella del serbo è sicuramente una discesa tortuosa, da calciatore che poteva dire la sua in Serie A a svincolato senza squadra, in 6 anni. Pagato 26 milioni dagli azzurri è sicuramente uno dei rimpianti del presidente Aurelio De Laurentiis che di colpi ne ha sbagliati davvero pochi.