Chiara Ferragni, cicogna in arrivo per l’ex fidanzato: come sono i rapporti tra i due?

0
Chiara Ferragni, fonte: Instagram pagina chiaraferragni.italia

Stando a quanto annunciato sui social, Riccardo Pozzoli, ex fidanzato di Chiara Ferragni, presto diventerà papà. A rivelarlo è stato lui stesso, approfittando della festa della mamma. Con l’annuncio su Instagram, sono già giunte le domande dai follower dell’imprenditrice digitale: quali sono gli attuali rapporti tra lei e Riccardo?

PRESTO PADRE – Convolati a nozze per ben due volte con Gabrielle Caunesil, Riccardo diventerà presto padre. Con uno scatto che li mostra felici e con in mano l’ecografia, Pozzoli ha dichiarato:

Oggi è il suo giorno. Dopo dolori e sofferenze, grazie alla sua forza e alla sua resilienza, diventeremo genitori. Lo abbiamo scoperto il giorno della festa del papà e siamo al terzo mese nel giorno della festa della mamma. Tutto è così magico”.

Una volta pubblicato, il post è stato sommerso dagli auguri da parte di alcuni volti noti dei social. Tra i messaggi di affetto e congratulazioni, non è sfuggita la mancanza di quello di Chiara Ferragni.

Laureato in  Finanza e un master in Marketing Management alla Bocconi, nel 2009 ha co-fondato, insieme a Chiara, a quei tempi la sua fidanzata, la The Blonde Salad. Nel 2011, invece, ha dato vita alla piattaforma e-commerce Werelse e Digital Cake, prima agenzia di influencer in Italia.

Ma quali sono ora i rapporti con la Ferragni? Se prima si erano mantenuti quelli lavorativi, qualcosa si è rotto anche su quel fronte. A rivelare qualcosa è stato il personal manager dell’influencer. Ai tempi, l’uomo aveva ammesso che Pozzoli, tenendo all’oscuro la Ferragni, aveva tentato di vendere il 45% della società. Se Chiara non aveva voluto rilasciare dichiarazioni sull’accaduto, di tutt’altro avviso era stato Riccardo:

In tutti i momenti difficili si creano fratture, con punti di vista molto differenti, e molto differenti sono i modi di raccontarli. Personalmente preferisco un approccio privato. Grazie per la comprensione, e grazie per il coinvolgimento”.