Chiara Ferragni, il Tribunale di Milano ha deciso: dovrà pagare un risarcimento per alcuni articoli copiati

L'influencer e imprenditrice digitale dovrà pagare un risarcimento e ritirare alcuni articoli

0
Chiara Ferragni, fonte: Instagram pagina chiaraferragni.italia

Chiara Ferragni, famosa influencer e imprenditrice digitale da 21 milioni di follower, dovrà ritirare dal mercato alcuni modelli e risarcire una nota azienda a causa di articoli copiati. Vediamo di cosa è stata accusata la Ferragni.

CHIARA FERRAGNI ACCUSATA DI AVER COPIATO DELLE SCARPE – Nello specifico, Chiara Ferragni è stata accusata di aver copiato gli iconici Moon Boot, doposci nati cinquantadue anni fa. Il Tribunale di Milano ha così deciso: l’influencer dovrà ritirare dal mercato le scarpe lanciate da lei poiché troppo simili ai doposci del gruppo Tecnica di Giavera del Montello (Treviso).

L’imprenditrice digitale ha lanciato gli Snow Boot e la somiglianza con le calzature del gruppo Tecnica ha innescato questa battaglia legale che però è iniziata diverso tempo fa. Tre anni fa, infatti, con un patto transattivo le società che gestiscono il brand di Chiara Ferragni si erano impegnate a non copiare più il modello Moon Boot. Tuttavia, secondo i giudici milanesi, è stato violato questo patto.

Alberto Zanatta, presidente di Tecnica Group e figlio di Giancarlo, inventore dei doposci ha dichiarato soddisfatto questa sentenza: Ora abbiamo un’arma forte per difenderci contro i tanti falsi in circolazione. La prima sentenza era del 2016, ma questo passo è importante perché dopo due sentenze è improbabile che qualche giudice decida diversamente. E noi certo non intendiamo smettere di perseguire i concorrenti sleali. Forti della posizione acquisita in Italia, stiamo lavorando per controbattere i falsi venduti anche in altri Paesi, a cominciare da Francia e Germania”.

Per vedere la somiglianza tra i Moon Boot e gli Snow Boot by Chiara Ferragni Collection, cliccate qui. Cosa pensate di questa sentenza? Siete d’accordo?