Chiellini, frecciattina a Sarri: “Una grande squadra non ha tempo per imparare a memoria”

0
Giorgio Chiellini, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=23041447
Giorgio Chiellini, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=23041447

Giorgio Chiellini sta facendo molto parlare di sé ultimamente per la sua recente autobiografia intitolata “Io, Giorgio”. Da alcuni giorni infatti stanno circolando estratti del libro che non hanno certo fatto felici i diretti interessati, basta ricordare su tutti ad esempio Balotelli e Felipe Melo.

Poi le parole di stima del difensore italiano riguardo all’intervento di Sergio Ramos su Salah che causò l’infortunio di quest’ultimo nella finale di Champions League del 2018. Per ultimo, in ordine cronologico, ecco spuntare tra le pagine del libro di Chiellini una sorta di frecciatina verso il suo attuale allenatore Maurizio Sarri. Ecco l’estratto “incriminato”.

Su Maurizio Sarri

“È un personaggio che vive di campo e di tattica. Non lo si vede quasi mai aggirarsi negli spazi del centro sportivo juventino, preferisce stare chiuso nella sua stanza. È uomo soprattutto di schemi e di statistiche: non è una persona che condivide i momenti di pausa, non lo si vede in palestra a fare due battute o a scherzare con chi sta effettuando la fisioterapia”.

Sul calcio di Sarri

Un insieme di cose da mandare a memoria, ma una grande squadra di tempo ne ha poco: ci si allena giocando e si migliora sbagliando. (…) Ma la bravura viene prima degli schemi e questo lo sa anche Sarri (…). Se ci riusciremo vedrete un football incredibile, il migliore d’Europa. Sono il primo a essere curioso di vedere dove ci porterà questo viaggio”.