Chiesa, l’infortunio è più grave del previsto: il piano della Juventus per ripartire

0
Chiesa
Federico Chiesa, punta della Fiorentina e della Nazionale Italiana. Fonte Wikimedia Commons

Federico Chiesa è uscito dopo mezz’ora di gioco in Roma-Juventus per infortunio. Problema che sembra grave

Correva ormai la mezz’ora di gioco nella partita tenutasi all’Olimpico, ieri sera, tra Roma e Juventus. Contrasto tra Smalling e Chiesa, tutto sembra okay per arbitro e VAR. Decisione giusta, ma i problemi sono arrivati dopo.

Federico Chiesa esce scortato dai medici, per un infortunio che sembra più grave del previsto. Le immagini parlano chiaro, si teme il peggio ed è proprio quello che succede. Stamattina gli esami, che evidenziano una lesione al crociato anteriore sinistro, per l’ala della Nazionale Italiana. Stagione dunque finita.

Il campo dell’Olimpico non risparmia nessuno e ora ci si interroga sull’agibilità del manto erboso, visto che non è il primo infortunio di questo genere che capita. In primis Zaniolo, per ben due volte, poi Demiral e adesso si unisce alla dolorosa lista anche Federico Chiesa. Una tegola che proprio non ci voleva per la Juventus e che adesso dovrà sostituirlo.

Le possibili soluzioni

Per la Juventus è altamente difficile, se non impossibile, intervenire sul mercato o, almeno, in quel ruolo. Se vi era una possibile uscita di Kulusevski, ora è quasi sicuramente tutto annullato. Il calciatore Svedese sarà quello su cui Allegri punterà in mancanza di Chiesa, sperando che possa responsabilizzarsi.

La Juventus potrebbe agire sul mercato solo nel caso di chiare occasioni, ma al momento sembra difficile tanto da pensare che possa esser promosso qualche giovane dalla Juventus Under 23. Nelle ultime ore si fa avanti anche la pista di un ritorno immediato per Douglas Costa, che però sembra difficile seppur percorribile. Il calciatore brasiliano è reduce da un prestito ai Brasiliani del Gremio, con cui è retrocesso, e preoccupano e non poco le sue condizioni fisiche.

L’unica sicurezza per il momento sembra essere Dejan Kulusevski. La partita di ieri ha creato euforia e sconforto per i bianconeri. Se i 3 punti sono ottimi per la rincorsa Champions, l’infortunio di Chiesa unito al rosso a De Ligt e al giallo a Cuadrado che era diffidato lasciano presagire male. Le prossime uscite saranno difficoltose, vedremo cosa farà la Juventus.