Chiusura dei ristoranti a Napoli? No, smentita la scandalosa fake news

0
Chiusura dei ristoranti
Restaurant, Fonte Pixabay autore Hsojhsoj

Un periodo incerto come quello attuale è terra fertile per voci di corridoio infondate. La chiusura dei ristoranti a Napoli figura tra queste.

LA REAZIONE – Una clamorosa fake news che ha proliferato in questi ultimi giorni, mettendo a rischio il settore direttamente interessato. Quello della ristorazione appunto, il quale ha subito reagito con una lunga dichiarazione.

«[…]circa la chiusura di tutti i ristoranti, bar, pub e locali affini di Napoli e provincia da domani in poi, ci preme smentire nettamente. I nostri esercizi commerciali hanno chiuso prima ancora del primo dpcm del Presidente Conte. […] Dal 21 Maggio […] abbiamo fatto di tutto per rispettare le indicazioni del Governo e del Presidente De Luca. Siamo pronti a farlo ancora. Abbiamo a cuore la tutela della salute dei nostri dipendenti e dei nostri clienti. Anzi rivolgiamo un augurio affettuoso a tutti coloro che hanno contratto il virus […]. Queste notizie false e tendenziose non soltanto gettano nel panico tutto il nostro comparto ma creano una confusione tale che non riusciamo ad affrontare. Chiediamo agli organi di informazione una mano in tal senso. Non c’è nessuna chiusura disposta e nessuna limitazione di orario. Continueremo a rispettare le regole, a chiedere un documento per ogni tavolo, a misurare temperatura e e fare tutto ciò che ci viene detto di fare […]. Vogliamo operare nella massima sicurezza ma siamo stufi di combattere contro chi vuole solo creare disinformazione ad arte […]».

LE FIRME – La dichiarazione netta e precisa è stata firmata dai locali desiderosi di prendere posizione. Tra questi figurano la “Terrazza Calabritto”, “J SUSHI”, “L’altro Loco”, “Cantine Sociali”, “Ristorante I Re di Napoli”, “12 MORSI Burger & Friends”, “La Salumeria Alcolica”, “Fresco e il Gran Caffe Cimmino”. Ed infine “Muu Muuzzarella“.