Chris Evans perse contro Ryan Gosling a un provino

0
chris-evans-attore
Chris Evans a una conferenza stampa. Fotografato da Elen Nivrae. Fonte Flickr.

Chris Evans si è ricordato di uno dei migliori provini che fece ma che comunque non gli valse il ruolo sperato.

Evans si presentò al provino per il ruolo di protagonista in Il caso Thomas Crawford, pellicola del 2007. Il ruolo andò però a Ryan Gosling, affiancato da Anthony Hopkins.

Chris Evans ha rivelato alla rivista The Hollywood Reporter che odia presentarsi ai provini perché li trova stressanti ma quella volta era davvero sicuro di aver fatto un buon lavoro.

Ecco le parole dell’attore:

“C’è stato un ruolo che davvero credevo di ottenere. Si tratta di Il caso Thomas Crawford. Ricordi il film con Ryan Gosling? Sinceramente non avevo mai fatto un provino così bene nella mia vita. Odio farli. Non mi piacciono proprio. Penso che alla maggior parte degli attori non piaccia ma quello lì lo feci davvero bene. Era fantastico e avevo un ottimo rapporto con il regista e pensavo seriamente che l’avrei ottenuto.

Anthony Hopkins era già legato al progetto per cui pensavo che questa parte avrebbe davvero dato una svolta alla mia carriera. Poi invece non l’ottenni, mi sentii davvero male ma sono felice di aver perso contro Ryan Gosling. Non c’era attore migliore. Ho comunque pensato che fosse una vera sconfitta”.

In quel periodo Chris Evans andò vicino a ottenere ruoli in Gone Baby Gone, Milk ed Elizabethtown.

Solo quattro anni dopo l’attore conseguì il ruolo di Captain America in Captain America – Il primo vendicatore e la sua carriera decollò.