domenica, Aprile 14, 2024
HomeSportAltri SportCipollini: se Nibali avesse pagato avrebbe vinto le Olimpiadi

Cipollini: se Nibali avesse pagato avrebbe vinto le Olimpiadi

Senza mezzi termini le dichiarazioni di Cipollini creano scalpore tra gli appassionati di ciclismo e non. Secondo quando dichiarato dallo sprinter più forte del ciclismo italiano, Vincenzo Nibali avrebbe dovuto offrire 100.000 dollari a Sergio Henao in cambio di un aiuto per la vittoria. Ma torniamo un attimo indietro a cosa è accaduto a Rio.

Sull’ultima salita del percorso olimpico Nibali ha tentato un forcing che però non gli ha permesso di scollinare da solo al comando ma si è trovato con HenaoMajka. Nella successiva discesa Nibali è caduto portando con se anche Henao. Majka restando da solo è stato raggiunto e sorpassato da Van Avermaet e da Fuglsang ed è arrivato terzo al traguardo. Secondo quanto dichiarato dal “Re Leone“, Nibali allo scollinamento avrebbe dovuto offrire ad Henao dei soldi e lo spagnolo in cambio si sarebbe dovuto occupare di Majka distraendolo in modo che Nibali in discesa avesse potuto guadagnare agevolmente dei secondi da sfruttare nell’ultimo tratto pianeggiante ed arrivare così solo al traguardo.

Per Cipollini 100.000 dollari sarebbero stati una cifra irrisoria in confronto a quanto Nibali avrebbe guadagnato per questa vittoria prestigiosa. Rincalzando la dose ha aggiunto che Henao non avrebbe avuto nessun interesse nel vincere l’oro olimpico essendo da sempre un gregario. “Super Mario” ha inoltre sostenuto che questi accordi sono sempre esistiti nel mondo del ciclismo ed anche ai mondiali di Zolder dove egli stesso ha vinto ha lasciato intendere che ci siano stati degli accordi economici sottobanco. Per concludere ha parlato anche di Sagan e della sua scelta di non partecipare alla gara in linea, secondo lui avrebbe potuto sfruttare di questa “brutta gestione” di gara da parte di Nibali per approfittare e vincere anche l’olimpiade.

La domande che in tanti si pongono è il perché ed il ritardo di queste dichiarazioni di Mario Cipollini. Ora tutti si aspettano che Davide Cassani, CT della nazionale di ciclismo, chieda spiegazioni per queste scellerate dichiarazioni. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME