Clamorosa gaffe allo stadio Filadelfia, parte l’inno della Juventus durante le prove, tifosi granata furiosi: viene fuori il perchè dell’accaduto, i dettagli!

0
Stadio Filadelfia, Torino, fonte Flickr, ph Diego Fornero
Stadio Filadelfia, Torino, fonte Flickr, ph Diego Fornero

Nella giornata di ieri a Torino è accaduto un episodio davvero curioso, durante le prove per l’inaugurazione dello Stadio Filadelfia il prossimo 25 Maggio, all’interno dell’impianto qualcuno ha fatto risuonare l’inno della Juventus. Alcuni ragazzi che si trovavano nelle vicinanze hanno ripreso l’accaduto e il video ha fatto in pochi minuti il giro del web, scatenando l’ira dei tifosi granata che hanno chiesto spiegazioni. Dopo pochi minuti è arrivato il comunicato della “Fondazione Filadelfia” che ha subito preso le distanze:“La Fondazione Filadelfia stigmatizza l’increscioso episodio inerente la errata riproduzione di un inno diverso da quello del Torino Calcio 1906 in occasione delle prove audio di ieri allo Stadio Filadelfia. Precisa di aver preso gli opportuni provvedimenti nei confronti della ditta responsabile a cui è stato richiesto di scusarsi con la tifoseria granata. La Fondazione Filadelfia si augura che non accada più una simile situazione lesiva della propria immagine e soprattutto del prestigio del “mitico” Stadio Filadelfia”.

Anche la ditta responsabile, la C.S. Costruzioni SRL, si è scusata poco dopo per l’accaduto tramite un comunicato: “La C.S. Costruzioni Srl, capogruppo delle imprese che hanno eseguito i lavori di costruzione dello stadio “Filadelfia”, presso la città di Torino, attualmente in fase di finiture, è al corrente del fatto che durante le prove audio, trasmettendo l’inno del Torino FC, a causa di un’incomprensione tecnica, sia stato successivamente trasmesso l’inno della Juventus FC. Pur non essendone responsabile, C.S. Costruzioni Srl si scusa con la committenza, la Fondazione Filadelfia, il Torino FC e tutta la tifoseria granata. Si precisa che nulla è avvenuto preterintenzionalmente: il tecnico incaricato ha riprodotto tramite Youtube il file musicale contente l’inno del Torino FC per effettuare la prova audio, inconsapevole che la playlist contenesse in coda l’inno di altre squadre. Per coincidenza fortuita a seguire vi era quello dellla Juventus FC. Per tale motivo si offre e si chiede comprensione nei confronti del tecnico che, amareggiato, si è allontanato dal cantiere. Consapevoli del suo rammarico e della sua buona fede, lo si attende in cantiere per eseguire le ultime prove prima dell’inaugurazione”.