Clamoroso su Fifa: gamers sfruttano la morte di Astori per arricchirsi…

0
Fifa 18, fonte Flickr
Fifa 18, fonte Flickr

Il 4 marzo sarà ricordato come uno dei giorni più tristi per il calcio italiano e per lo sport in generale. La prematura scomparsa di Davide Astori, capitano della Fiorentina, a soli 31 anni ha sconvolto l’Italia intera, lasciando senza fiato anche chi non segue il mondo del pallone. La scelta di rinviare tutte le gare della domenica sia di Serie A che di B ha trovato il pieno appoggio di tutti gli addetti ai lavori: istituzioni, società e giocatori hanno deciso di non scendere in campo in segno di rispetto per la morte di un ragazzo d’oro, prima che di un professionista esemplare. Eppure c’è qualcuno che ha cercato di “sfruttare” la tragedia per trarne guadagno, si tratta dei soliti sciacalli che nonostante tutto dimostrano di non avere rispetto nemmeno dinnanzi alla morte. A destare scalpore è stato il comportamento dei gamers di Fifa 18, attualmente il gioco più famoso al mondo.

Gran parte di coloro che possedevano il calciatore nelle proprie rose, pare lo abbiano messo sul mercato con una base d’asta quintuplicata rispetto al suo valore sino a ieri, con il solo fine di trarne un guadagno in termini di crediti virtuali. Un gesto su cui molti sorvoleranno, ma che in realtà è la manifestazione evidente di una società che sta perdendo ogni valore.