Claudio Marchisio, una presenza imprescindibile per la Juve

0

Giocate di qualità, recuperi a centrocampo, geometrie, testa, visione di gioco e intelligenza tattica sono solo alcune delle dote che si sono riviste in campo mercoledì sera alla Juventus Stadium grazie al ritorno con la maglia da titolare di Claudio Marchisio. Tutto ciò gli ha garantito la standing ovation dello stadio quando al minuto 73 Massimiliano Allegri lo ha sostituito per Lemina, forse per centellinarlo e per la sua volontà di schierarlo nel big match di sabato sera contro il Napoli. Con il suo rientro in pianta stabile la Juventus avrà vantaggi incalcolabili.

Il suo infortunio ha costretto l’allenatore dei bianconeri a molte soluzioni di emergenza fin qui. C’è stato l’impiego di Hernanes, di Lemina, di Sturaro e di Asamoah (che dopo i danni in Inter-Juventus non si è più visto anche per un plebiscito popolare). I soli Khedira e Pjanic spesso sono sembrati insufficienti e l’assenza del “Principino” si è fatta sentire nello scacchiere di Max Allegri.

Al 90% l’allenatore bianconero non prescinderà di Claudio Marchisio sabato sera alle ore 20:45 e in mezzo al campo al suo fianco agiranno Pjanic e Khedira per formare il centrocampo titolare tipo di questa Juventus. Davanti poi ci saranno Higuaín e Mandzukic, con l’argentino che dovrà sbloccarsi e regalare una gioia ai suoi nuovi tifosi proprio contro la sua ex squadra.