Coez: è sempre bello cantare a Roma

0

Il cantante apre la serata con Mal di Gola, brano estratto dal nuovo disco E’ Sempre Bello. In scaletta passato, presente e futuro. Coez infatti ha preparato per i suoi fan un viaggio nel tempo, per ripercorrere i brani che gli hanno permesso di arrivare fin qui.

Cantante che da qualche anno ha sorpassato la linea “mainstream”, Coez sta pian piano realizzando tutti i suoi sogni. Non tutti infatti lo conoscono dagli albori. Non tutti erano presenti quando uscì Siamo Morti Insieme. Questo però non ha impedito a Coez, di finire nelle playlist di tutt’Italia. Il suo scorso album Faccio Un Casino, (2017) gli ha regalato una popolarità genuina che forse, nemmeno lui, si aspettava. Il tutto si è concretizzato lo scorso luglio, quando al Rock In Roma, il suo concerto ha totalizzato 35mila spettatori.

I concerti di questo mese, anticipazione del tour che inizierà a Settembre, permettono al suo pubblico di ripercorrere la sua storia. Da Ali sporche all’ultimo singolo estratto Domenica uno spettacolo assolutamente imperdibile. Palco minimalista, organizzato su due livelli, con scenografie e luci geniali. Lyrics delle canzoni e immagini video.

Il momento più emozionante della serata, sulle note di E Yo Mamma. Silvano non perde l’occasione per chiedere ai fan un applauso per la sua mamma. Ma le sorprese non finisco, con Occhiali scuri, il cantante, ci stupisce con un utilizzo estremamente nuovo ed azzeccato dell’autotune.

Arriva anche una parentesi riflessiva. In clima di elezioni, Coez regala a tutti gli spettatori un messaggio sociale molto profondo. Sulle note di Aeroplani, un video girato da un suo caro amico, che da poco sta vivendo un’avventura significante. Da pochi mesi infatti, racconta il cantante, si è imbarcato sulle navi di OpenArms per andare a salvare delle vite. Vite che ogni giorno, vengono messe a rischio in mare aperto. “Il mio amico non è un politicante, anzi penso che anche lui, in questo momento, sia indeciso su cosa votare allo stesso tempo l’ho visto molto convinto su una cosa. Salvare una vita è fare del bene”.

La serata si conclude con i soliti 3 brani di rito. La musica non c’è cantata in coro da tutti, segue È sempre bello, primo singolo estratto dal nuovo disco. La conclusione è affidata a La strada è mia, brano datato 2013 contenuto nel disco Non erano Fiori.

Al suo fianco, per tutte le date del tour: al basso Daniele Dezi (Orang3), alle sequenze Giuseppe “Banana” Di Nola, alla batteria Giuseppe “Passerotto” D’Orta, alla chitarra Alessandro “Gaspare” Lorenzoni e alle tastiere la new entry Valerio Smordoni.

Foto a cura di Morris Paganotti.

Di seguito la scaletta per arrivare preparati a domani sera!

Mal di gola
Gratis
Faccio un casino
Catene
Vai con Dio
Forever alone
Siamo morti insieme
Domenica
Niente che non va
E yo mama
Ninna nanna
Fuori di me
Ciao
La tua canzone
Lontana da me
Jet
Ali sporche
Mamma Roma
Vorrei portarti via
Le parole più grandi
Le luci della città
Occhiali scuri
E invece no
Aeroplani
La musica non c’è
È sempre bello
La strada è mia