Colin Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana

Si è scatenato un vero e proprio dibattito per la doppia cittadinanza di Colin Firth. L'attore, però, smentisce le voci che lo collegano alla Brexit.

0
Colin Firth, fonte Flickr

Colin Firth, famoso per aver recitato nei film “Il diario di Bridjet Jones“, “Orgoglio e pregiudizio“, “Il discorso del re” e molti altri, ha finalmente ottenuto la cittadinanza italiana!

L’attore vive a Città della Pieve (Perugia), è sposato da ormai vent’anni con la produttrice e regista italiana Livia Giuggioli e ha tre figli. Il Ministero degli Interni ha dato la bella notizia e il suo ufficio stampa l’ha confermata specificando, inoltre, che la richiesta è stata fatta da Colin affinché potesse avere lo stesso passaporto della moglie e dei figli (doppia cittadinanza italiana e britannica).

Alcuni tabloid britannici, però, sostengono che l’attore abbia fatto questa richiesta poiché contrario alla Brexit. Non è stato accennato niente di tutto ciò, però, il titolo dell’articolo del quotidiano La Repubblica parla chiaro: “Troppa incertezza, meglio diventare italiano”. L’agente dell’attore, tuttavia, ha dichiarato al Guardian che Firth ha preso questa decisione per motivi di famiglia.

Colin in un comunicato afferma: “Mia moglie ed io siamo entrambi profondamente orgogliosi dei nostri paesi. I nostri figli hanno la doppia cittadinanza da sempre. Io e Livia non avevamo mai dato molta importanza ai nostri passaporti differenti. Ma ora, con l’incertezza che ci circonda, abbiamo pensato che sia giusto avere tutti gli stessi passaporti. Così Livia ha fatto richiesta della cittadinanza britannica”. L’attore è stato molto chiaro e dopo questo comunicato non si è lasciato sfuggire una parola di più sulla Brexit, che non condivide affatto.