Come funziona la spesa online? Alcuni consigli utili

0

Con la pandemia da Covid-19 e milioni di italiani in casa, la spesa online ha subito un vero e proprio boom di richieste. Il fenomeno ha richiesto una forte implementazione dei servizi digitali, con tantissimi negozi e supermercati che si sono attrezzati per offrire un servizio di consegna a domicilio. Vediamo come funziona l’acquisto di prodotti online e alcuni suggerimenti utili.

Spesa online: quali sono i prodotti più richiesti?

Con la diffusione dei contagi da coronavirus e la quarantena obbligatoria, la maggior parte delle persone ha cambiato le proprie abitudini. Complici le lunghe file fuori dai supermercati, oltre al rischio di contagio, molti italiani preferiscono acquistare i prodotti sul web e riceverli a casa con una consegna a domicilio.

Se fino a qualche settimana fa gli articoli più richiesti erano prodotti di elettronica e libri, oggi sono balzati in cima agli ordini gli alimentari. In particolare, si tratta di articoli come la pasta, i biscotti, il vino, i prodotti in conserva e i surgelati. Rimangono leggermente più indietro la frutta, la verdura e la carne, per i quali si predilige ancora l’acquisto locale presso i piccoli esercenti.

Trend in forte aumento anche per i prodotti biologici online, con una crescita esponenziale delle vendite presso piattaforme specializzate negli articoli e negli alimentari bio, vegani e biodinamici. Rimanere a casa, infatti, non significa dover necessariamente cambiare il proprio stile di vita, anzi rappresenta un’occasione per migliorare la dieta e seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Ciò è dovuto in parte anche al maggiore tempo a disposizione, utile per preparare ricette più complesse e dedicarsi alla realizzazione di piatti sani e nutrienti. Molti italiani hanno iniziato a fare in casa biscotti, pane, pizza e torte, acquistando nei siti web di prodotti biologici farine e altri ingredienti naturali. La prevenzione contro il nuovo coronavirus si fa anche a tavola, rafforzando il sistema immunitario con una dieta variegata e salutare.

Come fare la spesa online?

Ad oggi quasi tutti i supermercati e i negozi tradizionali hanno integrato un servizio di consegna a domicilio, rispondendo alla forte domanda di spedizioni della spesa a casa. In questo modo da una parte è possibile tutelare le famiglie e soprattutto gli anziani, evitando che escano dall’abitazione, dall’altro riduce il numero di clienti nei punti vendita e il rischio di contagio per i lavoratori.

Ovviamente è necessario considerare un allungamento dei tempi, con molti esercenti che richiedono pazienza ai propri clienti. Vista l’elevata domanda è necessario attendere più del solito, effettuando l’ordine con largo anticipo. In alcuni casi è possibile inviare direttamente la lista della spesa, dopodiché viene preparata la consegna in base alla disponibilità dei prodotti e portata a casa del cliente.

Qui è possibile scegliere se ritirare la merce al piano o scendere al portone, utilizzando sempre guanti e mascherina per proteggere se stessi e il lavoratore incaricato del servizio. Per diminuire i rischi e agevolare le consegne è raccomandabile pagare sempre online, utilizzando sistemi come le carte di credito, di debito, le prepagate oppure mezzi digitali come Google Pay o PayPal.

Il pagamento online permette di ridurre il rischio contagio, con la trasmissione del virus attraverso lo scambio di contanti, altrimenti è opportuno prendere delle precauzioni. In questo caso le piattaforme specializzate negli acquisti di prodotti online sono avvantaggiate, in quanto propongono sistemi più evoluti e tecnologie ormai rodate ed efficienti. Si va dall’uso di sistemi digitali per i pagamenti, a procedure semplificate per la realizzazione dell’ordine.

I vantaggi della spesa online rispetto a quella tradizionale

Fare la spesa sul web offre senza dubbio una serie di vantaggi, proponendo un modello che probabilmente rimarrà in uso anche dopo l’epidemia. Gli acquisti digitali consentono di risparmiare tempo, ricevere la merce direttamente a casa e scegliere l’orario di consegna più adatto alle proprie esigenze. Inoltre, è possibile pagare online, evitando di adoperare i contanti e prelevare soldi presso lo sportello automatico.

Allo stesso modo si può scegliere tra un’ampia offerta di prodotti, visualizzare le migliori promozioni del momento, comparare i prezzi con quelli applicati da altri negozi online e usare buoni sconto per risparmiare. Molti store mettono a disposizione il servizio di consegna gratuito al di sopra di una certa soglia, in genere per acquisti superiori a 40/50 euro, quindi non bisogna neanche pagare commissioni extra per la spedizione.

Nel dramma che stiamo vivendo in questo momento, almeno possiamo dire che l’Italia ne uscirà più digitalizzata dopo questa brutta esperienza, adeguandosi agli standard ormai comuni nel resto del mondo. Si tratta di un’occasione anche per i piccoli esercenti e le piattaforme locali, che possono stingere un rapporto di fiducia con i consumatori e ridurre la crisi dovuta ai colossi del settore, affinché il web rappresenti un’opportunità per un sistema economico più democratico e accessibile a tutti.