Come funziona un ventilatore da soffitto: caratteristiche e vantaggi

0

Il ventilatore è un apparecchio molto diffuso, che viene utilizzato per raffrescare un ambiente senza dover ricorrere necessariamente ad un impianto di condizionamento. È un apparecchio relativamente semplice, economico e versatile, la possibilità di scegliere tra numerose varianti permette inoltre di soddisfare ogni tipo di esigenza e preferenza.

Il  ventilatore da soffitto riguarda una categoria che si discosta leggermente dai modelli classici, in quanto necessita l’installazione da parte di un elettricista. In sostanza, questo tipo di ventilatore è costituito da una struttura composta da tre o più pale, che viene fissata al soffitto, di solito sotto al lampadario. In alcuni casi, scegliendo un modello dotato di lampada, il ventilatore da soffitto può sostituire il lampadario stesso.

La scelta delle dimensioni e del numero delle pale varia in relazione al contesto di destinazione a cui si riferisce l’apparecchio: in un ambiente più grande, sarà necessario ricorrere ad un dispositivo di maggiori dimensioni, considerando l’entità del volume d’aria da muovere.

Una volta fissato al soffitto, il ventilatore può essere di solito azionato tramite telecomando o interruttore, generando una corrente d’aria molto naturale e gradevole. La posizione in cui il dispositivo viene installato offre come effetto la diffusione dell’aria in tutto l’ambiente, con il risultato di raffrescare la stanza senza infastidire le persone.

La silenziosità del ventilatore da soffitto lo rende ideale anche per gli ambienti in cui sia necessario evitare i rumori, come le biblioteche e le sale riunioni, così come nelle stanze degli hotel.

Come scegliere il ventilatore da soffitto ideale

Come abbiamo detto, prima di tutto per la scelta del ventilatore da soffitto occorre considerare quale sia il volume d’aria che l’apparecchio deve muovere. Per una stanza molto grande e poco ventilata, quale può essere un seminterrato, un magazzino, un locale utilizzato magari come laboratorio o palestra, si consiglia di scegliere un ventilatore piuttosto grande e dotato di quattro o cinque pale.

Un’altra caratteristica da prendere in considerazione è la finitura estetica. Un ventilatore da soffitto può essere semplice e minimalista, in stile industriale, oppure più raffinato ed elegante. È possibile trovare anche modelli con finiture effetto legno, perfetti da installare nel soggiorno di casa, in camera da letto o in un ufficio prestigioso.

Silenziosità e comfort

Oggi la maggior parte dei ventilatori sono piuttosto silenziosi, tuttavia si consiglia sempre di informarsi, magari leggendo le recensioni, per comprendere il livello di silenziosità dell’apparecchio che si intende acquistare, soprattutto se l’intenzione è quello di posizionarlo in camera da letto.

Gli apparecchi prodotti dai migliori brand sono comunque molto silenziosi, anche se funzionano a velocità elevata. In merito alla velocità, per ridurre i consumi di energia elettrica si consiglia di preferire un ventilatore di diametro maggiore a bassa velocità, in quanto garantisce un movimento d’aria più che sufficiente senza sottoporre il motore ad un’eccessiva sollecitazione.

Si può dire che il ventilatore da soffitto rappresenti una soluzione ideale per molti ambienti, poco invasiva, economica e sostenibile, perfetta per rendere un locale anche piuttosto ampio molto più fresco e gradevole.